TERRE AQUILONIANE

Le terre Aquiloniane rappresentano i bastioni della civilizzazione, dell’organizzazione in un mondo spesso rozzo e brutale.
Sono contornati da nemici ovunque, Pitti, Vanir, spesso Cimmeriani e le oscure trame dei Stygiani.
Il clima di Aquilonia è abbastanza temperato con estati calde ed inverni freddi, un pò come il clima della francia e su queste basi lo staff ha elaborato ambientazioni completamente diverse a quelle degli altri 2 popoli di Hyboria. Tenendo conto delle minacce costanti a cui sono soggetti, facendo gola a parecchi popoli per la loro ricchezza hanno eretto città monumentali con enormi bastioni e mura altissime a difesa da qualsiasi nemico. La struttura base ricorda un poco il primo medioevo epoca di roccaforti e castelli.
Tarantia la capitale poi è monumentale, ogni cosa è ciclopica, gigantesca. I suoi enormi blocchi di pietra che creano gigantesche cinta murarie, le sue imponenti torri, tutto da l’idea di solennità e maestosità. Spesso le città Aquiloniane vengono costruite su colline e sono concepite per resistere a lunghi assedi.

E’ cmq fuori di dubbio che Aquilonia rappresenti la civiltà + tollerante e cosmopolita di Hiborya. C’è cmq da non sottovalutare la sua base per così dire militarista. A Tarantia c’è un grande commercio di schiavi, ci sono enormi arene dove i combattenti + capaci si sfidano, insomma la sua impronta militare trasuda ovunque ma non per questo ci sono omicidi per le strade, tutto funziona, tutto è sotto controllo nel regno di Aquilonia.

Le prossime immagini rappresentano bene la sontuosità e monumentalità del culto di Aquilonia. La struttura riportata è il tempio di Mitra. L’enorme struttura con le molteplici statue, le piscine che fanno da ornamento in una piazza gigantesca danno un idea di maestosità e accoglienza. Le maestose cupole d’oro sono una caratteristica delle costruzioni Aquiloniane che traggono spunto dalle grandi strutture dell Antica Roma, dove piazze gigantesche, colonnati e statue decorano ed avvolgono ogni ambiente.

Eppure anche se possenti, le strutture Aquiloniane hanno una loro eleganza una grazia ed in alcuni casi si può notare anche un influsso Stygiano, questo grazie alla sua apertura cosmopolita e alle genti che vivono in questo regno aperto al mondo.
La struttura sotto rappresentata è l’Accademia delle Arti magiche di Cisroveus che guarda caso ha una netta impronta Stygiana dato che come ben si sa la magia è campo di studio di questo oscuro popolo. Le torri sottili e altissime classiche delle ambientazioni arabe e del nord africa, il colore scuro delle mura ricorda pesantemente gli Stygiani. Il tutto unito a molti segni architettonici classici degli Aquiloniani come le cupole d’oro e le mura rinforzate.

Annunci

~ di Cata su 21 aprile 2006.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: