KHOPSHEF PROVINCE

I deserti di Stygia nascondono tra le loro dune i + antichi ed oscuri segreti del continente. Sede degli altri sacerdoti del Dio Serpente le cittadine Stygiane brillano come gemme preziose tra le lucenti sabbie del deserto. Il grande fiume Styx attraversa queste calde terre, un fiume che vede giornalmente sacrifici umani perpretati sugli schiavi Stygiani dai sacerdoti del dio Set, atti a placare la sua smisurata fame di sangue.

Nella stessa Stygia non c’è nessun altro posto più misterioso della provincia di Khopshef, una terra piena di antichissime rovine che raccontano l’antica grandezza del popolo che vi dimorava. Si trova ad est di Khemi, la capitale Stygiana. Famosi nella provincia sono il villaggio di hep-Kab ed a sud l’oasi di Medjool. Nel villaggio di Bubshur si parla di un enorme piramide che si affaccia sul fiume Styx, un emblema della possente religione che li sovrasta e li rappresenta. Una Sacerdotessa/oracolo di Derketo ha posto li la sua casa e sembra avvengano strane cerimonie.

La città dell’isola di Pashtun, territorio che si trova fuori dal giogo sia di Stygia che di Shem sembra si sia trasformato in territorio di caccia per un mostro affamato e misterioso che banchetta ogni notte con le genti del luogo. Ogni mattina è facile incontrare per le vie polverose dell’isola, i corpi straziati degli isolani caduti vittima di tale “creatura”. Gli abitanti del villaggio hanno chiesto aiuto all’oracolo per sapere come fronteggiare tale problema ma non vi è risposta. I pescatori del luogo parlano di un isola brulla ad ovest di Phastun dove affiorano in lontananza misteriose strutture. Sembra siano i resti di un antichissimo tempio eretto ai Dei antichi, forse risalenti all’epoca di Atlantide, ma nessuno si è realmente spinto ad indagare e forse chi ha provato ad esaminare il luogo non è + tornato.

Ora ogni sera, sotto un cielo rosso sangue, la gente del luogo attende il giorno in cui un eroe indaghi e li liberi per sempre da questo incubo.

Annunci

~ di Cata su 22 dicembre 2006.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: