Intervista all’AI Designer Haluk Diriker


Il 3 Maggio MMORPG ha intervistato l’AI Designer di Age of Conan …

MMORPG.com:
Dicci qualcosa di quando eri piccolo. La scuola e il posto dove vivevi hanno influenzato la tua scelta di unirti alla comunita’ dei video giochi?

Haluk Diriker:
La mia famiglia si spostava molto a causa della professione di mio padre. Penso di aver vissuto in 3 citta’ diverse prima di essere mandato a vivere con i miei nonni nella mia citta’ di origine dato che tutti quegli spostamenti stavano influenzando la mia educazione. Tutto ando’ pero’ bene per me. Ero un bambino iperattivo e i miei nonni non riuscivano a starmi dietro tutto il giorno e quindi fui “premiato” con un Atari 2600 ed il gioco portatile del tempo: il Gamewatches. Cosi’ i videogiochi entrarono nella mia vita.

MMORPG.com:
Ricordi il tuo primo videogioco? Quanto giocavi, quali altri giochi ti hanno influenzato?

Haluk Diriker:
Mio padre mi introdusse ai videogiochi. Aveva una console di Pong e mi era permesso di giocare sotto la sua supervisione, ero molto giovane. Il gioco che mi ha piu’ influenzato e’ stato Wizard of Wor. Ci ho giocato per moltissimo poi ho giocato anche Pitfall (ndt: BELLISSIMO!!!!), River Raid e Soccer 1 & 2. Altri giochi che mi hanno influenzato sono stati le adventure della Sierra e della Lucasarts, gli RPG Giapponesi, come Dragon Quest e Final Fantasy, Planetscape: Torment, Fallout ed EverQuest. Ho giocato per tanto tempo a EverQuest. Non e’ stato il mio primo MMO ma e’ stato quello che mi ha preso di piu’.

MMORPG.com:
A parte i giochi che altre cose ti hanno spinto in questa carriera? Libri, film, fumetti ognuno ha gusti differenti, dicci i tuoi.

Haluk Diriker:
Beh, a parte i giochi… ci sono sempre altri giochi. Sono una grande influenza e non se ne ha mai abbastanza. Anche i libri mi hanno influenzato molto. Mi piace molto leggere e penso sia per questo che mi piacciono gli RPG. Mi piace avere una storia decente e sviluppare il personaggio… e ci sono i numeri… So’ che sembra strano ma questo e’ il motivo per cui ho iniziato a fare il programmatore: mi piace risolvere problemi difficili.

MMORPG.com:
Qual’e’ stato il tuo primo lavoro nei giochi? In quali altri giochi hai lavorato?

Haluk Diriker:
Il mio primo lavoro nei videogiochi e’ stato molto breve. Erano giochi per bambini e io scrivevo il codice di rendering. Questo succedeva ai tempi delle DirectX7 e delle OpenGL quando 3dfx era il produttore piu’ grosso di chipset grafici. Poi mi sono spostato a lavorare alla TV e negli show animati al computer. Ho anche lavorato come programmatore per grosse aziende per un po’ di tempo.

MMORPG.com:
Qual’e’ il tuo lavoro alla Funcom? Come sei entrato a lavorarci?

Haluk Diriker:
Il mio titolo formale e’ AI designer e questo e’ quel che faccio per la maggior parte del tempo. Sono responsabile per la gestione dell’Intelligenza Artificiale del gioco e per lo sviluppo di alcuni dei tool relativi alla sua gestione. Il mio lavoro e’ sempre molto e considerando la grandezza del team questo puo’ darvi un’idea dell’ampiezza del gioco: tutti sono sempre molto impegnati. L’ingresso e’ stato immediato e inaspettato per me. Volevo seguire una carriera scientifica e lavorare su un MMORPG e’ sempre stato quello che ho sognato sin dai giorni di EverQuest. Stavo per tornare all’universita’ quando ho visto che la Funcom cercava personale sul forum di Age of Conan. Avevo il curriculum pronto e il giorno dopo ero qui. Come vi ho detto e’ stato tutto molto veloce….

MMORPG.com:
Raccontaci il tuo tipico giorno di lavoro in Funcom su Age of Conan, che succede quando arrivi in ufficio?

Haluk Diriker:
La macchinetta del caffe’ e’ pesantemente “camperata” e sto’ spesso li’ per molto tempo. Inizio a lavorare leggendo le email e i bug report. Normalmente tutto tranquillo fino alla riunione della mattina. Il meeting e’ come la partenza… da li’ in poi tutti sono molto impegnati. Questo e’ quello che normalmente succede tutti i giorni ma ogni giorno c’e’ qualcosa di nuovo da fare e come ho detto prima siamo sempre pieni di lavoro.

MMORPG.com:
C’e’ stato qualche amico o familiare che ti ha aiutato nella tua carriera o a seguire i tuoi sogni di cui vorresti parlare? E’ anche lui un videogiocatore?

Haluk Diriker:
La mia famiglia mi ha aiutato molto. Non sarei qui se non fosse stato per loro. Ho molti amici che giocano ai videogiochi e anche mio fratello e i suoi amici giocano molti MMO. Credo che il vero shock per i miei genitori e’ stato quando gli ho parlato del mio lavoro alla Funcom: anche se mi avevano sempre aiutato per tutta la mia vita erano preoccupati perche’ passavo molto tempo sui videogiochi e non avevano mai pensato che avrei potuto far carriera proprio con i giochi.

MMORPG.com:
L’industria dei videogiochi continua a crescere rapidamente. Quali sono le tue speranze per i giochi nel futuro?

Haluk Diriker:
Beh, c’e’ una forte corrente di “giochi per la famiglia” nell’industria dei giochi in generale ed e’ solo questione di tempo prima che inizi lo stesso trend anche nel mercato degli MMO. Credo che sia importante avere una gran varieta’ di giochi e che poter arrivare a un mercato che 5 anni fa’ non c’era sia un gran salto per l’industria dei giochi. E’ anche possibile abbassare i costi dei vecchi giochi e vendere di piu’ dato che per tutte queste persone che si accostano al mondo dei videogiochi ora tutto e’ nuovo.
Dal punto di vista del giocatore credo che questo sara’ un buono slancio per l’industria e che non rendera’ obsoleti i titoli con grossi budget. I giocatori con tanta esperienza sono una piccola percentuale se comparata con tutti i potenziali acquirenti che ci sono li’ fuori ed i costi di un gioco veramente buono crescono a dismisura come la tecnologia utilizzata per realizzarli. Questa potrebbe sembrare come una cospirazione ma nel mondo dell’industria e’ comune che un qualcosa di profittabile sia comunque sostituito da qualcosa di piu’ profittabile.

MMORPG.com:
Come stanno andando le cose con Age of Conan? Ti e’ piaciuto lavorare su un grosso progetto come Conan?

Haluk Diriker:
Si, mi piace moltissimo. Dare vita a Hyboria 80 anni dopo che questa e’ stata creata e’ veramente divertente. Devi seguire le leggende ma hai anche tanta liberta’ per creare. Quando lavori su un progetto conosciuto come Conan ci sono delle aspettative e che saranno molto forti e noi vogliamo che queste vengano rispettate.
I progressi che abbiamo fatto sono stati immensi se comparati con l’anno scorso. Il gioco e’ ora pronto per il test esterno e la differenza tra la versione dell’E3 dello scorso anno e la versione attuale e’ grandissima.

MMORPG.com:
C’e’ qualcosa che vuoi scrivere ai lettori di MMORPG.com di cui non abbiamo parlato?

Haluk Diriker:
Voglio ringraziare la comunita’ per il fantastico supporto che ci ha dimostrato fino ad ora. Il forum di Age of Conan ha molte importanti informazioni per tutti noi anche se molti di noi non sempre hanno il tempo di postare vi assicuro che leggiamo i vostri post.

(Intervista Originale)

Annunci

~ di heruel su 8 giugno 2007.

Una Risposta to “Intervista all’AI Designer Haluk Diriker”

  1. Gran bel lavoro. Il fatto che in un anno abbiano fatto passi da gigante fa ben sperare. Certi giochi richiedono una dose considerevole di tempo anche se dietro c’è uno staff di 150 persone.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: