KEAIRA

 

 

Keaira è l’alleata più stretta di Re Conan, e una fonte inestimabile di informazioni segrete per il potente sovrano di Aquilonia.

 

Da quando lui l’ha salvata da un accampamento di invasori Vanir negli anni passati, lei ha sempre avuto un fortissimo legame di lealtà verso il potentissimo barbaro. O così pare. Col passare degli anni questo legame è cresciuto fino a diventare una relazione professionale, e ora lei comanda una rete di movimenti clandestini di spie, ladri ed assassini. Non fatevi ingannare dalle sue apparenze sensuali perché è tanto pericolosa quanto selvaggia a letto. Basti dire che non esita a fare qualsiasi cosa pur di assicurarsi le informazioni che necessita, provocando sia piaceri che indicibili dolori alle povere vittime.

Quelli di voi che leggono Playboy sanno già che la nostra Keaira è una delle ragazze scritturate per il numero di Dicembre 2007. L’avete vista anche nel trailer CG che abbiamo rilasciato, appostarsi attorno ai display, scivolare attraverso le ombre per abbellire i rari articoli sul sito, e camminare furtivamente sui poster e altri artwork. Questo Venerdì, vedremo lo sviluppo di Keaira, mostrandovi come un singolo personaggio passa dalla semplice idea alla realtà, e alcuni dei cambiamenti che ha subito durante questo processo.

Dal primo brief originale:

E’ davvero una stupenda donna bionda e plasmata come una dea greca dell’amore, ma è anche un’astuta ladra, che si muove furtivamente di notte sopra i tetti di Tarantia con il suo arco micidiale. Dovrebbe indossare un mantellino, e l’arco legato sulla schiena quando non lo usa per altri motivi. Dovrebbe essere il personaggio donna chiave che guida l’art marketing del gioco, e doveva essere sicuramente bellissima…Dovrebbe evocare alle nostre menti due delle parole chiave: “peccaminosa” e “lussuriosa”.

Riguardo alle nostre idee iniziali, non siamo andati a cercarle lontano. La prima immagine che abbiamo cercato, è il volto della White Dragon del nostro stesso Dreamfall: alta, elegante, e classicamente bellissima.

Appena superato lo sviluppo creativo, tuttavia, è logico che abbiamo dovuto fare dei cambiamenti. Soprattutto, mentre la White Dragon è bellissima, lei è fredda e distante, e noi volevamo una donna che fosse sì bellissima, ma che fosse anche il tipo di donna che uccideresti per averla: formosa, peccaminosa e lussuriosa. Naturalmente, la prima cosa che dovevamo fare era modellarla, e sebbene le prime immagini non fossero particolarmente eccitanti, potete vedere la direzione che abbiamo deciso di prendere. In questi skinning e artwork, vedete come Keaira prende forma, è ancora la sorella più abbordabile del White Dragon

Dopo parecchie indecisioni interne, e ancora di più brief creativi, abbiamo deciso che dovesse essere bellissima, ma non abbastanza per ciò che avevamo in mente. Stava diventando chiaro che né capelli biondi né quelli bianchi le avrebbero donato. Appena siamo entrati nello sviluppo, abbiamo stabilito che dovesse avere capelli scuri (che il nostro art director voleva avesse da sempre), che gli davano una certa aria di mistero e avesse uno sguardo impressionante. Il punto chiave è che noi non stavamo solo creando una ragazza che fosse bella da vedere -sebbene naturalmente anche questo contasse- volevamo realizzare un personaggio interessante, bello sì da vedere, ma che avesse anche un’aura particolare di mistero. La seduzione conta più degli sguardi, dopo tutto, è nel modo in cui si muove, il suo portamento, e certe scintille che la rendono più di una semplice “occhi dolci”.

Potete vedere i risultati dello sviluppo in questi pochi artwork del corso dello sviluppo. E’ un po’ più selvaggia, un po’ meno raffinata, il tipo di ragazza che potrebbe allo stesso modo farvi passare dei bei momenti oppure tagliarvi la gola. L’aggiunta del tatuaggio tribale cimmero sulla faccia ha contribuito a darle quello sguardo particolare, sebbene questo la faccia cambiare da Aquiloniana a Cimmera, ma è qualcosa che abbiamo dovuto fare per durare.

Da quel punto, è stato un succedersi di linee taglienti che ammorbidivano e aggiungevano curve, e anche se la differenza è sottile, potete vederle nell’artwork dove abbiamo cominciato ad avvicinarci alla conclusione, specialmente da quando abbiamo lavorato con Blur sul trailer CG.

Con la prova generale del personaggio sull’ambiente, abbiamo fatto dei cambiamenti minori, come l’ammorbidire il suo sguardo, rendendo le sue labbra ancora più da baciare, e i suoi occhi più seducenti, che potete vedere in alcuni degli esempi dell’artwork finale, sia come poster sia per altri usi.

E siccome non possiamo mostrarvi il risultato finale senza censura (per quello dovrete comprare la rivista, anche se noi sappiamo che voi volete solo leggere l’articolo di Norman Mailer), vi possiamo fornire questa copertina con lo sguardo da peccaminosa, risultato sexy di uno sviluppo che è cominciato diversi anni fa in Dreamfall. Potrebbe essere l’ultima cosa che vedrete, ma la domanda quindi diventa, volete davvero vedere qualcos’altro?

 

Fonte dell’articolo

Annunci

~ di Pallantides su 9 novembre 2007.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: