Ancora Jorgen Tharaldsen!

Credevate di attendere passivamente il Natale? Per Crom, soldati, eccovi allora un’altra succosa intervista a Jørgen Tharaldsen, questa volta ad opera di Massively, tradotta da me e Pallantides. Curiosi di scoprire cosa ha detto? E fate bene ad esserlo! Coraggio, continuate a leggere, fate 100 flessioni e niente distrazioni! 😡

N.B.:
L’articolo che vi apprestate a leggere contiene riferimenti ad alcuni video che non è stato possibile estrapolare. Se siete perciò interessati a visualizzarli, fate affidamento al link dell’articolo originale che abbiamo indicato sopra. Grazie e buona lettura!

Il 5 Dicembre sono stato invitato all’evento stampa di Eidos/Funcom su Age of Conan, dove mi è stato dato il privilegio di avere accesso sia al gioco che al luogo del team di sviluppo. Ho potuto giocare la zona d’apertura, che porta alla prima città. Ho potuto scoprire il combattimento e l’interfaccia delle conversazioni. Ho parlato con Jørgen Tharaldsen, il Product Developer, il quale ha lasciato cadere una tonnellata di curiosità sulla mia capoccia febbricitante. Ho riscritto qui la nostra conversazione, inframezzata dai miei video fatti a mano, in cui si vede dove comincia il gioco, con te sopravvissuto ad un naufragio di una nave di schiavisti. Vorrei ringraziare Jørgen e l’intero team Eidos/Funcom, ognuno del quale ho trovato gentile, spiritoso ed entusiasta riguardo al loro gioco, che è gradevole da vedere. Il mio giudizio? Il gioco a vedersi è incredibile ed è estremamente immersivo fin dall’inizio. Dicono che sono in previsione di rilascio per l’inizio del 2008, per cui è indubbiamente qualcosa da aspettare con ansia.

Massively: Allora, prima di tutto, una delle grandi domande è: sappiamo che questo gioco sarà orientato verso gli adulti, per cui suppongo che probabilmente otterrete una classificazione “Adults Only”?

Jørgen: No. Stiamo mirando a quella “Mature” perchè con la “Adults Only” saremmo tagliati fuori dalle catene di negozi un po’ in tutto il mondo. E Conan non è mai stato un universo “Adults Only” di per sè; non è così volgare (NdLeaf: le classificazioni per maggiorenni nell’industria videoludica si suddividono in Mature e Adults Only, dove quest’ultima presuppone un contenuto prettamente pornografico). Non stiamo veramente speculando su quel genere di violenza, è più come una natura inerente al vivere quel tipo di esistenza che ha avuto Conan. Quindi abbiamo fatto tutto ciò che era in nostro potere per spingere le barriere, in termini di quanto lontano potevamo allargarci per gli organi di classificazione per stare dentro ciò che è ragionevole. Se mai, quando leggi i fumetti ed i romanzi, questi sono molto, ma molto più brutali di quel che stiamo facendo noi. Siamo sotto l’esame degli organi di classificazione proprio ora. In effetti, si hanno sette di questi organi a cui rendere conto nel Mondo Occidentale, e questi ci permettono di porre certi parametri di ciò che vorremmo che il gioco fosse, e quindi possiamo smanettare ad esempio con il valore horror, il valore fatality…

Massively: Quindi sarà localizzato tramite il paese?

Jørgen: Sarà lato server. Attraverso il vostro IP possiamo controllare che tipo di contenuto vedrete, per cui diciamo che sei Tedesco, potresti non vedere tutte le fatality, ma noi speriamo che tu le veda tutte, lo sapremo presto quando avremo risposta dagli organi competenti, mentre negli Stati Uniti potresti non vedere i capezzoli. Ma li vedrai probabilmente in Norvegia, per fare un esempio.

Massively: Per cui non è tanto il client che scarichi che fa la differenza, voi ragazzi avete il controllo.

Jørgen: Già, dobbiamo. Perchè siamo il primo MMO per maggiorenni e c’è stata parecchia attenzione a riguardo sul nostro gioco, hai presente, licenza di Conan, rotoleranno teste. Ma sin dall’inizio come abbiamo detto, non facciamo questo gioco per i ragazzini, siamo tutti cresciuti, vorremmo fare un gioco “cresciuto”. Vorremmo attenerci alla licenza, ma non si tratta solo di mozzare teste a destra e a sinistra e strappare via gli arti. Hai la facoltà di farlo ogni tanto, se sei bravo in quel che fai nel gioco.

Massively: Già, anche in quel caso, non è come un primo piano in slow-motion di una fontana di sangue…

Jørgen: Tu l’hai giocato, hai visto il tipo di livello a cui stiamo mirando, e man mano che imparerai a giocare meglio avrai migliore abilità nell’usare queste combo e a sfogarti con esse, ma non sarà un sanguinolento miscuglio di <mima un’esplosione con le mani>

Massively: La violenza va bene, è accettabile. Bene, allora… Quando stavo provando il gioco, ho scelto la classe dell’Arciere, anche se non c’erano archi da avere. Le armi saranno tutte specifiche per classe o chiunque può prendere qualsiasi arma?

Jørgen: In teoria, molte possono essere prese da un sacco di tipi diversi, ma tutte le classi avranno diverse armi che potranno trasportare. Perciò, tu dici l’Arciere, ovviamente hai l’arco, ma anche parecchie altre classi possono usare l’arco, ma non finchè non sono di livello 50, per esempio. Alcune classi possono tenere un pugnale per ciascuna mano, mentre altre possono impugnarne uno solo. Le spade a due mani possono solo essere equipaggiate da… hai presente, alcune classi sono specializzate in quelle a due mani, altre in quella a una mano.

Massively: Praticamente ci saranno vantaggi per diverse classi.

Jørgen: Vantaggi e svantaggi. E quindi ti farai la tua classe a seconda del tipo di ruolo che pensi di ricoprire nel gioco, e mentre acquisti confidenza con essa e con il gioco, puoi sia continuare con quella classe che ricominciare daccapo per provare una strada differente. Siamo molto aperti in termini di ciò che i giocatori possono o non possono fare nel gioco, ma questo vale anche per l’armatura. Ad esempio, solo il Guardian può indossare l’armatura in full plate e nessun altro può avere quel genere di set, semplicemente perchè fa parte del lore. Quindi ci sono un sacco di restrizioni, ma anche un sacco di opportunità.

Massively: Qualsiasi classe può usare la magia?

Jørgen: No, su quanta magia ci sia nel mondo di Hyboria è un argomento fortemente discusso. Beh, più o meno tutte le storie di Robert E. Howard contenevano elementi di magia. Ma solo poche classi sono magiche. Ovviamente, propenderesti per le classi del Priest e del Mage, quelle sono le classi chiave, ma vi sono elementi di magia nel Dark Templar, per esempio. Mentre la classe del Barbaro non può usare affatto la magia.

Massively: Beh, Conan ha sempre odiato la magia.

Jørgen: Esattamente. Per cui stiamo cercando di rimanere fedeli al lore anche da quel punto di vista. Abbiamo fatto sì che tu debba essere di una certa civiltà per avere questo tipo di classe. In pratica, è un tema ricorrente attraverso il quale cerchiamo di rimanere fedeli all’universo di Howard.

Massively: Quindi nel gioco ci saranno creature dalle varie serie?

Jørgen: Creature, mostri, NPC, persone che appartengono al lore del background (Thoth-Amon, il cattivone della serie è anche il cattivone del gioco), in effetti. Perfino il primo tizio che si incontra sulla spiaggia; vi è una moltitudine di personaggi alla quale puoi parlare, e con la storia e l’ambientazione che abbiamo, ci è permessa anche una certa resurrezione dei morti attraverso le abilità di Thoth-Amon. Viaggerete molto sulle orme di Conan, per cui vi potete aspettare di vedere tutto quello che ha visto lui, e il posto in cui vi inoltrerete successivamente sarà la terra natale di Conan, dove lui è cresciuto, e potrete incontrare i clan in giro per il territorio. Questo è il genere di roba che credo pochissime persone noteranno, perchè pochi hanno questa profonda conoscenza di Conan. Per la maggior parte della gente, lui è Arnold Schwarzenegger, conoscono il nome, ma quelli che sono i fan vedranno il tutto come “Però! Questo universo è davvero profondo”.

Massively: Quindi sarà tratto sia dai romanzi che dalle serie a fumetti che ha fatto la Marvel per un periodo?

Jørgen: Sì, entrambi. In aggiunta a materiale che abbiamo concepito noi stessi. Ma i romanzi di Howard sono la vera ispirazione. Sono la creazione, sono l’inizio di tutto quanto. C’è anche un ritmo davvero fantastico, è scritto in modo molto “una pagina tira l’altra”, e poi diventa una questione di: cosa rende un gioco il meglio? Qual è la cosa più interessante da prendere lì? Su cosa dovremmo concentrarci? Poichè abbiamo molto più su cui pensare piuttosto che una figata che ha fatto Conan in una delle storie; dobbiamo pensare su ciò che farete attraverso l’intero mondo in questione, e dobbiamo darvi molteplici avventure nell’intero universo di Conan. E questa è una delle sfide, cioè dover legare insieme tutto ciò, perchè se date uno sguardo ai romanzi, ci sono tanti Conan: Conan il Conquistatore, Conan il Re, Conan il Barbaro, e via dicendo. E noi vi stiamo dando una chance di seguirci in molte di queste direzioni. Se vi piace Conan, dovreste pensare “Figo!”

Massively: E’ lui il vero cazzuto.

Jørgen: Sì, decisamente!

Massively: Allora, cos’è che ha attirato il team verso Conan, inizialmente?

Jørgen: Abbiamo cominciato nel 2003, a Gennaio, ci siamo seduti e detti “Vi va di fare un nuovo gioco online?”. Avevamo avuto Anarchy Online prima, e dopo che esso fu realizzato ed in grado di procedere senza intoppi, lavorammo sulla nuova importante espansione chiamata Shadowlands, e sapevamo che dopo di essa volevamo iniziare un gioco fantasy. Quindi ci siamo chiesti “Creiamo un’ambientazione noi o vediamo se ci sono licenze disponibili in giro?”, per cui abbiamo cominciato a fare entrambe le cose, cercando di vedere ciò che potevamo fare da soli e nel contempo cercando eventuali licenze. Contemporaneamente e per pura coincidenza, alcuni Svedesi avevano comprato i diritti per la licenza di Conan e avevano cominciato a cercare un’eventuale compagnia che sviluppasse un MMO. Ai tempi del 2003, non ve ne erano molte che potevano farlo. Ancora oggi non ce ne sono molte che possono, per cui noi eravamo degli ottimi candidati. E Stoccolma è distante qualcosa come un’ora, stesso fuso orario, e Conan ha un seguito di fan molto speciale in Norvegia. Me ne posso andare da un qualsiasi droghiere in Norvegia, oppure in un qualsiasi distributore di benzina, e ci potrò pure comprare Conan. Io lo leggo sin da quando ero piccolo.

Massively: Era destino che accadesse.

Jørgen: Era destino! Naturalmente, abbiamo anche un modo “norvegese” su come affrontare la violenza, quindi credo che sia una nuova maniera di trattare la licenza.

Massively: Mi piace davvero il fatto che il combattimento sia basato sull’abilità piuttosto che sui numeri.

Jørgen: E ora ne hai visto solo una porzione, perchè man mano che vai avanti, ottieni una cosina qui, una nuova abilità là, hai accesso ai cavalli o ai mammut da guerra al livello 40, e puoi combattere dalla sella del cavallo, del mammut o del rinoceronte, e poi si procede al gioco degli assedi che si intensifica fino al livello 80.

Massively: E’ possibile farti tutto il gioco da solo o hai bisogno di un gruppo?

Jørgen: Puoi farti tutto da solo fino al livello 80. Questo perchè abbiamo visto in un paio di giochi online che sei costretto a fare gruppo, e dato che noi naturalmente facciamo giochi online, sappiamo tutto sul fatto che giocare socializzando è come l’essenza che ti accompagna lungo il gioco. Però sappiamo anche che un sacco di persone, per qualche serata, vogliono semplicemente essere lasciate in pace.

Massively: Magari non hanno il tempo di dar retta a qualcuno…

Jørgen: Esattamente, “Devo uscire fra due ore”, oppure “Oggi voglio solo giocare per un’oretta, voglio far questo, voglio completare quest’altro”, però naturalmente facendo tutto per conto tuo, ti perdi una marea di contenuti. E sarà più difficile, ma è comunque possibile.

Massively: Ci sarà un posto dove assoldare dei mercenari?

Jørgen: Certo, negli assedi. Altri giocatori. Per cui puoi fare il mercenario nel gioco. Se un assedio sta scemando e vedi che stai per perdere, o se vuoi portar fuori qualcuno da lì, puoi in effetti inviare una richiesta ai mercenari e dar loro crediti in gioco per unirsi alla battaglia ed essi verranno teleportati nella mischia. Sono altri giocatori, per cui ci sono anche cinque livelli da mercenario.

Massively: Allora, quando lo fai, sei di fatto il loro leader, oppure sarete tutti sullo stesso piano?

Jørgen: Beh, naturalmente è rischioso assoldare dei mercenari. Si teleportano in battaglia e sono al tuo fianco…

Massively: Perciò potrebbero ritorcersi contro di te, se volessero?

Jørgen: Beh, quello sarebbe friendly fire, quindi non ti colpirebbero perchè vengono definiti dal gioco come tuoi alleati, ma tu potresti far affidamento su di loro, pagarli, ed essi potrebbero benissimo starsene fermi in un angolo a non fare una mazza (ferrata), però è anche ovvio che i mercenari seri vorrebbero andare là fuori a sterminare tutto ciò che si muove perchè in questo modo guadagnerebbero livelli.

Massively: E poi la loro reputazione ne soffrirebbe.

Jørgen: Proprio così. Per cui è come un sottogioco. Non devi necessariamente appartenere ad una gilda per far parte dei giochi fra gilde, il che penso sia un approccio davvero coi fiocchi. Però non farne parte ha anche le sue limitazioni, naturalmente, quindi c’è sempre il rischio di dover fare accordi sulle ricompense, o sul come vuoi giocare, e tutto ciò riporta a galla le basi del funzionamento delle nostre classi. Che strada vuoi intraprendere lo puoi decidere solo tu.

Massively: C’è qualcosa nel gioco dove si può seguire un dio, o una divinità?

Jørgen: Sì, molte delle classi sono legate ad esse. Per esempio, il sacerdote di Mitra. Si dovrebbe quindi vedere come si fa a realizzare magie, si potrebbero vedere immagini del dio. Quindi, supponiamo che vogliate far rivivere alcuni dei vostri amici che sono morti sul campo di battaglia. E per farli rivivere vedrete tre immagini di Cups of Blessing sopra di loro. Ma non si possono chiamare le divinità. E secondo la storia conaniana, incontrare un dio è qualcosa che non si potrà fare. Non proprio come Conan quando trova un nemico che da 5 anni crea disordini in giro con i suoi semidei e demoni per raggiungerlo, ma ci saranno versioni più leggere di persone che venerano demoni, maghi oscuri.

Massively: Quindi, in sostanza, avere il sostegno di un dio sarà come sarà come smussare le vostre stat.

Jørgen: Esattamente. Avrete skills secondo la vostra dedizione o seguito.

Massively: Ed è basata sulla classe del personaggio?

Jørgen: Sì, ma gli dei sono anche attorno, e noterete che per il modo di parlare come cultura, di come le città sono state costruite, in che modo l’architettura è stata costruita, come i templi siano stati costruiti, così come in Cimmeria, ci sarà sempre Crom. E potrete parlare con qualcuno e sentirvi dire: “Per Crom! “, e di come questa cultura guarda il loro dio. Ma se andrete in Stygia, noterete che i suoi abitanti si comporteranno con il loro dio in un modo totalmente differente, più obbedienti. Considerando che con Crom, si dice “Beh, ci ha dato la vita, ma anche lui ci ha dato la merda”. E anche questo è qualcosa di cui abbiamo veramente cercato di trasmettere nel gioco.

Massively: Qual è la penalità nella morte, quando si muore, che cosa succede?

Jørgen: Dipende da come si muore. Nel PvP, ovviamente, ci sarà meno penalità, se morite in PvE, verrete teleportati al vostro punto di spawn e potrete tornare indietro per ridurre la penalità di morte trovando la vostra lapide, ma per un pò avrete le skill ridotte. Allora diciamo che per due minuti vi saranno ridotte le skill, ma sarete presto di nuovo al completo. Ma queste sanzioni possono accumularsi, quindi se morite entro i due minuti, riceverete un’ulteriore riduzione.

Massively: Si possono avere pet?

Jørgen: Ci sono due principali classi di pet. E ci sono punti di pet, fino ad arrivare ad 8 man mano che si arriva al livello 80, e si possono dividere questi punti per pet, è possibile disporre di 8 pet di piccola taglia, oppure avere un pet con 4 punti guarigione, e controllerete questi pet come se vi trovaste in un FPS a squadre. Ma non saranno pet-tank, come avete visto in altri giochi, non aggreranno tutto il tempo. Possono aiutarvi a curarvi, ma l’aggro principale sarà su di voi.

Massively: In quale periodo storico si giocherà?

Jørgen: Riguardo al periodo di Conan? Durante il periodo del romanzo “L’ora del Dragone”, di Robert E. Howard. Conan è appena diventato re di Aquilonia. Ha una moglie, in attesa di un bambino, e in Stygia, un suo vecchio nemico, Thoth-Amon, è in fermento, un sacco di cose strane accadono nel mondo. Contemporaneamente, i Vanir stanno per invadere, i Kushiti stanno per invadere, e anche i Pitti stanno per farlo . Vi è un costante conflitto in corso, come succedeva nell’Europa medievale, per esempio, su un centinaio di regni. Quindi il conflitto è ovunque.

Massively: Quindi si potrà incontrare Conan?

Jørgen: Sì, il vostro Destiny’s Quest che vi porterà dal livello 1 all’ 80, l’unico con tutti i doppiaggi e altre cose, vi condurrà da Conan. Così ogni volta che farete progressi, a seconda del vostro archetipo, ci saranno diversi punti di interazione con lui man mano che andrete avanti.

Massively: Ci sono vantaggi per la scelta di un maschio invece di una donna, o di una donna invece di un maschio?

Jørgen: Beh, dipende se vi piace mendicare per monete e altre cose. <ride> No, è una delle cose che abbiamo effettivamente cambiato dalle storie. Perché Conan è stato creato nel 1930, e presto saremo nel 2008, e in Conan non c’erano molte femmine forzute, e, in generale, la femmina sarebbe la “ragazza”, o qualcosa del genere, ma nel nostro gioco tutti sono forti. E tutti hanno specifiche armature da maschio, o da femmina, stiamo solo cercando di fare tutto specifico per il genere scelto.

Massively: Ho notato che nel trailer avete mostrato alcune abitazioni in costruzione. Ci saranno anche nel gioco?

Jørgen: Quello era un villaggio costruito dai giocatori. Quello che hai visto invece era la costruzione di un battlekeep. Quindi, a seconda che si voglia una città pacifica o una città pvp, rivendicherete terre o no, in zone pacifiche, ovviamente, nessuno potrà assediarvi, ma nei regni di confine, potrete porre assedio ad altre terre e prendere la terra dalle altre gilde. E qui entra in gioco il sistema mercenario. E in questi luoghi sarà possibile attaccare. Il sistema è in qualche modo simile a un gioco di strategia, in cui si dispone di un pezzo di terra, una quantità x di spazio per il gruppo, direi nove edifici o di qualsiasi altra cosa, e avete bisogno di scegliere quali edifici dovrebbe costruire la gilda, che cosa potete permettervi, come dovete costruire …

Massively: Quindi si può costruire, diciamo…una caserma o qualcosa…

Jørgen: Diciamo che costruite una scuderia, che incrementerà la velocità in cui potete viaggiare, ma se costruite solo scuderie, perdete il beneficio di un’armeria. E si possono aggiornare alcune di loro, e, naturalmente, è necessario che raccogliate le risorse per costruirle, quattro risorse di base, e qui entrano in gioco i crafters, per coloro a cui piace giocare in questo modo, e, ovviamente, gli assassini che devono difenderle. Quindi, questa è la bellezza del MMO, credo che possiate trovare il vostro ruolo.

Massively: Dovrei supporre che, se si è un costruttore, non si è limitati a soli edifici, ma è anche possibile combattere .

Jørgen: No, è solo un ruolo che si dà attraverso il gioco in cui effettivamente spenderete molto del vostro tempo, altri dei vostri punti aumentano questo aspetto della vostra esperienza di gioco. E questo collega a qualcosa che chiamiamo classi di Prestigio , che si ottengono quando si crescerà ulteriormente nel gioco. E sembra molto complicato quando si prendono su un livello di base, ma si sente molto naturale e intuitivo quando ci si muove attraverso il gioco, perché quando si arriva al livello 35, direte -Ehi, voglio sperimentare qualcosa di nuovo! e quando si arriva al livello 40, è possibile scegliere uno dei quattro rami che si desidera perseguire attraverso il gioco. E quindi è opportuno scegliere la via dell’Architetto, perché questo è questo quello che vedete come vostro ruolo. O il comandante, perché questo è ciò che vi piace fare.

Massively: Tempo fa ho sentito dire che ci sono stati quattro tier di 120, come 1 a 40, 41 a 80 …

Jørgen: Tier PvP. Ci sono un sacco di persone che dicono “I miei amici hanno più tempo di me, giocano molto più di me, se io restassi fuori gioco per due giorni, non parlerebbero neanche più con me”, per cui abbiamo attuato alcune cose per rendere il gioco più giocabile per le persone con famiglia, anche con poco tempo. Uno di questi è il sistema a livelli PvP, quasi come un sistema maestro / apprendista, dove si può effettivamente avere qualcuno di un livello inferiore che vi segue attraverso il gioco. La maggior parte di noi hanno famiglia, siamo sviluppatori, abbiamo dei bambini, si vede che non siamo in grado di svolgere quanto abbiamo fatto quando eravamo diciottenni. Non voglio dire che non ci saranno cose così gravi, ma la maggior parte delle principali dovrebbe essere accessibile a quasi tutti.

Massively: Ho notato che il gioco presenta colori molto più realistici, e l’ambiente sembra naturale.

Jørgen: Conoscete un certo gioco chiamato The Longest Journey? Il co-creatore di The Longest Journey e il direttore artistico di Anarchy Online, un uomo fantastico, Didrik Tollefsen, e la prima cosa è stata la definizione di ciò che doveva essere, andiamo per lo stile cartoon? Che cosa vogliamo fare con questo? E la parola è stata Realismo Magico; diamoci dentro. Siamo una società di tecnologia, come pure, tutto ciò che facciamo è nostro, quindi anche noi siamo interessati a spingere i nostri motori. E’ molto delizoso!

Massively: È magnifico. Tutto sembra naturale, è come essere davvero in un mondo vivo.

Jørgen: Esattamente. E abbiamo sei persone sull’audio del gioco, che hanno anche lavorato sulla musica negli ultimi 4 anni, e tutto si fonde tra recitazione e la storia.

Massively: Ho notato che quando si corre si sente un tipo di musica, e quando si entra in combattimento essa cambia per rimanere in tema.

Jørgen: Sì, ed è effettivamente diversa a seconda della civiltà, e il momento della giornata, e in quale regione vi trovate. E abbiamo ottenuto una nomination su MTV per il nostro ultimo gioco – non abbiamo vinto, ma speriamo in questo gioco. abbiamo aumentato il budget ancor di più per la musica. E penso che siamo i primi ad avere un gioco online con la musica 5.1 Surround. Così la musica è tutta mescolata in 5.1, e se avete il giusto hardware, è una differenza abissale. Così abbiamo ricevuto il 100% di feedback positivi per l’immersione, il gioco online più coinvolgente di sempre.
————————-
Traduttori: Leafwind, Pallantides.

Annunci

~ di Leafwind su 16 dicembre 2007.

2 Risposte to “Ancora Jorgen Tharaldsen!”

  1. Sbav :p°°°°°

  2. doppio sbav 😛

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: