Hand’s on Age of Conan di Steve Hogarty

Steve Hogarty visita Oslo, incontra cinque barbari, una danzatrice del ventre, e il più violento MMO del 2008.
Che cosa stanno facendo alla Funcom con Age of Conan da quando PC ZONE ha reso furiosi oltre misura fan barbari in tutto il mondo quando ha definito Conan come “un terribile stereotipo di RPG fantasy che la maggior parte delle persone ormai non sceglie più”?

Il nostro ultimo hands-on con il gioco online di azione-RPG della Funcom ha fatto nascere varie preoccupazioni riguardanti il sistema di combattimento del gioco, lo abbiamo criticato perché “un po’ troppo macchinoso”, “scomodo”, “ingombrante” e “ideale per giocatori con tre mani “.

Non molto tempo dopo aver accumulato le nostre preoccupazioni verso i coraggiosi sviluppatori ( i loro precedenti successi comprendono Anarchy Online e Dreamfall), la Funcom ha ritardato la release di Age of Conan fino al momento in cui le nostre preoccupazioni, e i feedback negativi dei beta tester in corso vengano superati.

Quando hanno fatto tutto questo, ci hanno chiamato e invitato ad Oslo, hanno diretto i loro cappellini norvegesi nella nostra direzione e detto, “Ehi, che cosa ne pensate ora di Age of Conan?”

CAMBIAMENTI


Beh a dire il vero è un bel vedere. Il sistema di combattimento è stato cambiato in una gran quantità di modi , e migliora immensamente la sensazione del gioco

Il numero delle direzioni dalle quali è possibile attaccare è stato ridotto, le combo ora devono essere attivate e non più memorizzate per poi essere irrimediabilmente esposte, e i nemici ora visualizzano le icone scudo in entrambe le direzioni davanti a loro, a destra o a sinistra – apparentemente un cambiamento banale ma che dà scopo e significato all’abilità di attaccare da una direzione piuttosto che da un’altra.

Questo ci fa sperare che un combattimento MMO possa davvero funzionare seriamente, e che Age of Conan potrebbe avere la più grande percentuale di preferenza mai vista prima nel suo genere.

Il game designer di Aoc, Gaute Godager, spiega cosa sta accandendo in questi ultimi sei mesi. “Tempo fa, avevamo un sistema di combattimento  molto simile a un gioco d’azione o di lotta” comincia, “dove si effettuava una sequenza di movimenti tipo su-giù-destra per attivare una combo. Abbiamo notato che quando i giocatori conoscevano 15 combo, era molto difficile per loro ricordare come attivarne una in particolare.

Ciò significa che ci saranno pochi giocatori che pasticciano quando provano la “ginnastica” frenetica sulla tastiera richiesta per realizzare le loro combinazioni zona-effetto e invece di fare alt-tab-iTunes e cadere dalla sedia.

“Ecco perché abbiamo fatto un passo indietro e realizzato ciò che dovevamo fare in modo diverso”, continua Godager ” e questo è il motivo per il quale abbiamo attuato le combo avviatrici e il follow-up del sistema.”

Queste combo avviatrici si trovano sulla barra d’azione nella parte inferiore dello schermo, e vengono attivate cliccando su di loro – questo mette in evidenza le direzioni nelle quali si deve attaccare onde effettuare il movimento combo desiderato.

Uccidi un nemico con un movimento combo e potrai effettuare una fatality – qualsiasi cosa dal tagliare via una testa, o scagliare il tuo avversario a terra e forarlo  lentamente come in una tortura con la tua spada. Nessun altro MMO si avvicina a questo livello di interazione di combattimento -sembra di essere davvero in un gioco d’avventura single player.

E perché ci sono voluti sei mesi per fare questi semplici ma fondamentali cambiamenti nel gioco? “Perché avete 14 classi” risponde Godager “80 livelli, e centinaia di abilità”.

“Fare tutto questo ha comportato una immensa mole di lavoro. Ma la beta era ancora attiva. Ci arrivavano sempre nuovi feedback dai giocatori. Per noi, ritardare la release non è stato un grande affare. Ma la qualità viene per prima.”

QUALITA’ ASSICURATA
La visita alla nevosa Oslo mi ha visto spostarmi da un luogo all’altro dell’area-asilo di Age of Conan, cioè, l’isola su cui sei tirato su attraverso i primi 20 livelli del gioco. La città di Tortage offre una serie di “quests” basate sull’insegnarti esattamente come adoperare la tua classe specifica. Non è più un single-player in queste fasi iniziali del gioco.

E’ interessante come di giorno Tortage sia un’arena multiplayer, ma se trovi un letto dove dormire, ti sveglierai di notte, dove Age of Conan diventa una vera esperienza single-player. Puoi cambiare tra single e multiplayer semplicemente balzando sul letto.

Nella modalità single-player prosegui la “destiny quest” completando una serie di quests basate sulla tua classe. Essendo un Barbarian (Rogue Class di AoC), mi ritrovo a strisciare sui tetti per origliare dei misfatti del posto, inseguendo certi individui per garantire la loro incolumità, pur rimanendo nascosto.

Non è chiaro se questo tipo di quests potrà funzionare fuori dalla modalità single-player di Tortage, ma finchè dura è un’impressionante ed interessante cambiamento di ritmo dalle tipiche missioni “uccidi x mob del tipo y” a cui eravamo abituati.

Detto questo, una sortita in alcune delle aree di livello superiore ha rivelato una maggiore assonanza con il particolare sapore di quests alla World of Worcraft – collezionando, ad esempio, otto ragnatele uccidendo ragni ed aspettando il “loot drop“.

Godager è stato astuto nel parlare di varie caratteristiche che non avrei potuto vedere giocando, come gli assedi. “La ragione per cui non puoi vedere queste cose è che sono giocate con due gilde da 60 uomini, al livello 80.”

Dunque, funziona come i Battlegrounds di World of Warcraft? “No, assolutamente,” spiega Godager, “è differente – abbiamo anche dei Battlegrounds, cioè un gioco di Cattura la Bandiera che giocherai successivamente. Gli assedi prendono luogo in tre grandi aree, aree statiche in cui le gilde potranno costruire i propri Battlekeep. L’assedio ai Battlekeep funziona come un gioco strategico militare in tempo reale, costruisci mura attorno alle strutture, piazzi torri difensive, erigi caserme. Quindi le altre gilde che ti assediano costruiscono catapulte, torri d’assedio, e scale per arrampicarsi sulle mura.”

“E’ qualcosa che le gilde faranno perchè darà loro una enorme ricompensa in termini di bonus”, continua Godager.

“Inoltre, distruggere gli edifici di altre gilde può dare l’opportunità di costruire i propri nello stesso luogo. Prendi possesso dei punti di risorse quando costruisci in queste aree PvP, inoltre c’è un meccanismo che chiamiamo “finestra di opportunità” dove definisci quando puoi essere attaccato – così non vieni svegliato nel mezzo della notte sapendo che la tua gilda è stata attaccata. E’ epico, grandioso, ci sono più di 100 giocatori a guerreggiare usando cavalcature ed armi d’assedio.”

Oh si, cavalcature. Age of Conan sta pianificando di adoperare le cavalcature in modi molto più interessanti del vai-più-veloce-dall’aspetto-figo di WoW, non solo cavalli, ma anche cammelli e mammuth lanosi.

“Il combattimento su cavalcatura cambia alcune delle regole centrali di cosa puoi o non puoi fare,” dice Godager, “aggiunge nuovi elementi sul movimento e sul danno. Stando su di una cavalcatura perdi molte combo ed incantesimi, ma un personaggio da mischia può adoperare la velocità del cavallo per aggiungere danno alla propria arma. Quindi, quanto più cavalchi veloce, tanto più danno farai – ma non puoi curvare molto facilmente, ecco come si bilancia. C’è meno DPS ma è un approccio da colpisci-e-sgomenta.”

Quindi stiamo sacrificando il sembrare fighissimi nel nome della praticità? Buon per noi. “Abbiamo uno specifico ruolo per il combattimento su cavalcature nel gioco,” continua Godager, “è per l’assalto agli accampamenti. Stiamo realizzando campi che sono come mura – hai bisogno di giocatori a cavallo armati di lance per abbatterli.”

LA GIUSTA DIREZIONE


Anche se questo gioco fallirà, anche se tutti i tir o gli aeroplani che trasportano copie di AoC nei negozi di tutto il mondo si schianteranno ed esploderanno, e tutti gli sviluppatori soccomberanno ad una mortale maledizione, avrà comunque raggiunto qualcosa di incredibile.

Stà calciando via le fondamenta del genere MMOG permettendo ai giocatori di interagire con il mondo in un modo nuovo e molto più coinvolgente – qualcosa che alcuni pensano sia impossibile, ma molti altri credono sia entusiasmante.

Ancora, avendo solo trascorso un giorno in Hyboria, non è possibile calcolare esattamente quanto bene potranno stare insieme tutte queste caratteristiche molto ambiziose. Ogni volta che ci domandiamo del carico che gli assedi porteranno ai server, possiamo contrastarlo domandandoci quanto bello sarebbe cavalcare un mammuth lanoso ed attaccare le gente con le sue zanne.

Age of Conan è un assodato passo avanti per il genere, un passo che speriamo non ci porti a mettere il piede in fallo.

Steve Hogarty

Fonte dell’articolo

Tradotto da Elendhur e me

Annunci

~ di Pallantides su 5 gennaio 2008.

5 Risposte to “Hand’s on Age of Conan di Steve Hogarty”

  1. ste interviste mi fanno salire di troppo l’hype…

  2. yoohooo ^^

  3. Bella 🙂

  4. mi sfugge una cosa, il tizio che ha scritto questo hand on è uno di PC zone che inizialmente aveva criticato aoc?

  5. a me veramente sfugge un particolare: io ho sempre capito ( e letto sui forum ufficiali) che nn c’è limiti di partecipanti nelle guerre pr i battlekeep.Qua esce il 60 vs 60…c’è qlc che nn mi torna.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: