Aggiornamento AoC – Crafting, Costruzione Città, Assedi, Raids, ed altro

Siamo stati negli uffici della Funcom a dare un’occhiata ai contenuti di alto livello e alle caratteristiche mai-viste-prima di questo promettente gioco multiplayer.

Di Jason Ocampo, Gamespot

Nonostante il fatto che sia appena stato posticipato di 2 mesi, Age of Conan : Hyborian Adventures  è allo stato finale di sviluppo. Questo è risultato chiaro dalla nostra recente visita agli studi della Funcom ad Oslo, Norvegia dove più di 200 dipendenti erano impegnati a dare gli ultimi ritocchi a questo intrigante MMORPG basato sul famoso universo creato da Robert E. Howard più di 75 anni fa. La visita ci ha dato anche l’opportunità di vedere molti aspetti del gameplay tenuti segreti finora, come la costruzione di città, il crafting, gli assedi, e i contenuti per i livelli più avanzati.

Age of conan è un gioco in sviluppo da ormai quasi 5 anni, e promette di offrire un nuovo interessante approccio alle modalità di gioco tipiche dei MMORPG. Questo perché la primissima parte del gioco può essere giocata quasi completamente in single-player. Di conseguenza darà l’opportunità di costruire il proprio personaggio e familiarizzare con le particolarità della classe scelta. Quando si raggiunge il livello 20, si può proseguire nella parte online, avventurandosi con, o contro, migliaia di altri giocatori. Il gioco può essere diviso in fasi in base al livello. Quella iniziale va da livello 1 a livello 20, e si può giocare principalmente da soli, anche se c’è anche la possibilità di giocare con altri. Le fasi successive sono dal livello 21 al 40, dal 31 al 60 e infine dal 61 all’80, e il tutto aumenta di difficoltà man mano che si avanza di livello. Detto questo si può menzionare il fatto che la Funcom ha dedicato team diversi per il contenuto di ogni fase.

Una delle prime cose che gli sviluppatori ci hanno mostrato, è il sistema di crafting, che giocherà un ruolo chiave nell’economia. I giocatori possono creare molti degli oggetti ed armi visibili nel gioco, senza contare la possibilità di costruire città. Ciascuna delle 3 principali regioni del gioco contiene un’area dedicata alla raccolta di risorse. Quindi anche se si possono trovare in altre aree del gioco, la maggior parte di esse sarà contenuta in queste aree. Gaute Godager, il capo della produzione del gioco, ha dichiarato che esistono 5 professioni primarie : fabbro di armature (armorsmith), fabbro d’armi (weaponsmith), alchimista (alchemist), architetto (architect) e intagliatore di gemme (gem cuter). Ci sono anche professioni secondarie allo scopo di raccogliere i materiali necessari alle professioni primarie. “Quindi se volete costruire un’armatura”, spiega Gaute, “dovrete cercare e prendere il metallo, prendere la pelle e combinare il tutto”.

Il sistema di crafting è abbastanza complesso e ricco di possibilità  con decine di risorse differenti. Per esempio, solamente parlando di rocce, ce ne sono 16 tipi diversi. Una volta che si hanno le risorse necessarie—e un altro degli aspetti interessanti del gioco è che viene usato uno spazio nell’inventario dedicato alle risorse, in modo da non affollare lo zaino—si può costruire un oggetto usando una formula. Un’altra particolarità interessante del sistema di crafting è la possibilità di costruire oggetti ovunque ci si trovi, basta avere le risorse necessarie. Questo è per eliminare una noia presente negli altri giochi, dove si è costretti a ritornare periodicamente ad una forgia o incudine per poter creare un oggetto. Gli oggetti creati dai giocatori in Age of Conan avranno almeno uno spazio per le gemme, dove è possibile piazzarne una permanentemente. Queste gemme possono essere raccolte con le abilità di crafting o raccolte dai mostri uccisi, e garantiscono un bonus all’oggetto finito, rendendolo di conseguenza speciale e più potente. Gli oggetti rari avranno due spazi per le gemme.

E’ probabile un giocatore voglia anche formare una gilda, o unirsi ad una esistente. Ci sono numerose ragioni per unirsi ad una gilda, ma quella principale è la possibilità di costruire città.  Ci sono due tipi di città nel gioco : villaggi per il crafting, e castelli. Ogni gilda può costruire e possedere un singolo villaggio per il crafting, che è semplicemente un centro per il commercio e le interazioni sociali tra player. Per crearne uno, basta solamente costruire una fortezza centrale, nel nodo designato, e questa darà la possibilità di costruire in ulteriori nodi a raggio intorno ad essa diversi tipi di strutture. Ognuna di esse richiede una diversa quantità e tipologia di risorse, che derivano dal crafting. Serviranno almeno 30 membri in una gilda per creare una città  e non ci sono limiti al numero di persone che possono unirsi.

Dato che le gilde possono avere solo un villaggio per il crafting, possono anche costruire un battle keep. La differenza principalmente è questa: i villaggi crafting non possono essere attaccati, mentre i battlekeeps sì. Questo perché i battlekeeps hanno un numero limitato; ci sono solo nove posti nel gioco dove possono essere costruiti. Se volete costruire un battlekeep, avete bisogno di prendere uno di questi posti. Così funziona l’aspetto dell’assedio di guerra di Age of Conan. Se tenete un battlekeep, la vostra gilda avrà il compito di difenderlo almeno una volta ogni due o tre giorni. Gli assedi possono coinvolgere centinaia di giocatori in attacco e difesa. Gli attaccanti possono costruire macchine d’assedio, che possono essere usate per buttare giu’ le mura. I difensori devono cercare di tenere duro per un certo periodo di tempo. Il fine è di attaccare o difendere il keep centrale; se viene distrutto, i difensori hanno perso e gli attaccanti conquistano il posto. Così perché preoccuparvi di tenere un battlekeep? Quasliasi edificio che possedete, sia nel villaggio crafting che nel battlekeep, vi darà dei bonus. Quindi piu’ edifici la vostra gilda controlla, meglio è.

I designer ci hanno fatto dare un’occhiata al combattimento sulle cavalcature, che era qualcosa che non avevamo ancora visto. Ci hanno detto che una delle differenze chiave di Age of Conan rispetto ad altri giochi, è l’abilità di combattere in sella sulla propria cavalcatura. Per esempio, se siete a cavallo, potete ancora far oscillare la spada e attaccare i nemici. La creatura può anche partecipare alla lotta scalciando. Il cavallo è una cavalcatura abbastanza buona, ma impallidisce comparandola al rinoceronte o al mammoth lanoso. Con quest’ultimo si combatte in un modo un pò diverso, dato che sedete sopra di lui a 15 piedi (ndr, 4 metri e mezzo ca), è impossibile usare la spada e colpire qualcuno laggiù. Al contrario invece, quando siete lì sopra potete usare le armi a distanza come l’arco, o la magia. Qualunque cavalcatura usiate, voi e questa dividerete la salute, quindi se morite, muore anch’essa, e viceversa.

Abbiamo avuto anche la possibilità di raccogliere un pò di informazioni riguardo alla varietà di quest nel gioco. La prima importante quest che incontrerete è quella del destino, dove imparerete ciò che riguarda il vostro personaggio. La maggior parte di questo tipo di  quest hanno luogo nella prima parte del gioco, nei primi 20 livelli, ma potrete anche seguirle durante il resto del gioco. Quando entrerete nel più vasto mondo, avrete l’occasione di prendere parte ad un sacco di battaglie e missioni di lotta, che saranno collegate a guerre e conflitti più grandi. I designer non volevano solo che andaste a uccidere X nemici per motivi poco importanti, ma hanno cercato di collegarle a un contesto del gioco più vasto. A seconda della classe del vostro personaggio, otterrete quest specializzate. I Rogues, ad esempio, avranno la possibilità di intrufolarsi nelle città, origliare le conversazioni, e anche di cercare di assassinare qualcuno mentre dorme nel letto. Un’altra quest interessante è la possibilità di interpretare il ruolo di giudice su una faccenda criminale, dove è possibile condannare a morte ingiustamente un uomo innocente.

Alla fine, i designer ci hanno spiegato il sistema dei raid (razzie). L’alto livello del contenuto dei raid sarà ben collegato alla storia del gioco. Voi interprerete un alleato di Conan mentre sta combattendo con due nemici, uno di essi nella Black Ring Citadel. Ci saranno più di 20 incontri raid all’inizio, progettato per gruppi di 24 giocatori, e per finirli ci vorrano circa due o tre ore. E’ previsto che vi occorreranno diverse prove prima che riusciate a sconfiggere una missione raid la prima volta. Ci sono otto dungeons nel gioco, divisi in tre parti. Nella prima parte ci sono tre dungeons, e dovete sconfiggere tutti per avanzare ai successivi tre dungeons della seconda parte. E dovete sconfiggere anche questi per arrivare all’ultima parte. Anche se è possibile andare avanti col gioco avendo fatto solo la prima parte, i designer consigliano caldamente di farli tutti e tre, facendolo vi aiuterà ad ottenere equipaggiamento di alto livello del quale avrete bisogno più avanti.

Abbiamo visto molti aspetti del gioco in sviluppo. I designer del sonoro ci hanno mostrato solo uno dei 20000 effetti sonori, accompagnato da un piccolo assaggio delle più di tre ore di musica del gioco. Il team della motion-capture ci ha dimostrato come registrano le centinaia di tipi diversi di animazioni di lotta che vedrete. Nel frattempo, i programmatori hanno mostrato parte della fastosa grafica e altre succose caratteristiche, come il sistema dinamico del tempo atmosferico e il ciclo notte-giorno. Il fatto che si otterrà una valutazione M aiuta a rafforzare l’idea che questo è un MMO per adulti. Il mondo di Conan è un luogo brutale, e la Funcom dice che non tornerà sui suoi passi. Lo scopriremo quando il gioco verrà lanciato il 20 Maggio per il PC. La versione Xbox 360 sarà lanciata più avanti.
Questo articolo è stato per metà tradotto da Nathan
Fonte dell’articolo

Annunci

~ di Pallantides su 26 gennaio 2008.

3 Risposte to “Aggiornamento AoC – Crafting, Costruzione Città, Assedi, Raids, ed altro”

  1. Molto ottimo Nat!

  2. unico punto discutibile ( e molto ) è il fatto di creare oggetti così dal nulla … senza necessariamente essere vicino ad una forgia, non credo che nessuno si sia mai lamentato del fatto che in tutti gli mmorpg bisogna andare vicino ad una forgia per creare armature o armi.

  3. Volevano rendere il gioco accessibile a tutti, io mi auguro cambino il sistema come dall’ultimo sondaggio. Ovvero la possibilità di creare gli oggetti base ovunque mentre i Tier 2 e Tier 3 che sono quelli più alti necessitano della forgia o quant’altro almeno così anche chi è niubbo del genere può imparare a craftare con facilità.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: