Due chiacchiere con Erling Ellingsen


Le asce rotanti del gioco Age of Conan arriveranno quest’anno, e con una beta in corso abbiamo pensato che fosse arrivata l’ora di scambiare due parole con Erling Ellingsen, Product Manager dello speciale gioco della Funcom.

Age of Conan è un nuovo gioco online ambientato nell’universo fantasy di Robert E. Howard. Ci racconti della ricchezza di questa ambientazione e delle opportunità che rappresenta agli sviluppatori di quel mondo.

Lavorare su un mondo così vasto, così ricco e così infinitamente eccitante come quello di Hyboria è il sogno di qualsiasi sviluppatore di giochi. Robert E. Howard ha fatto molto più che scrivere alcune storie, ha anche creato un mondo strapieno di particolari e di storia che potrebbe quasi rivaleggiare col nostro. A dire il vero, Hyboria è una versione distorta del nostro stesso mondo di qualche era remota, e il modo in cui Howard gestiva l’intreccio tra storia e mondo reale in Hyboria è semplicemente meraviglioso. Troverete dei luoghi in Hyboria che si rispecchiano con alcuni del nostro stesso mondo, come ad esempio la Zingara che è una nazione ombra della Spagna. Al lancio ci saranno tre nazioni — Stygia, Cimmeria e Aquilonia — ma il lore che circonda Hyboria è così pieno di contenuti che potremo creare espansioni fino alla fine del mondo.

La grafica è la chiave per una buona esperienza di gioco?

Sappiamo bene tutti che la grafica non fa il gioco. Se avete una bella grafica ma il gioco non c’è, allora il gioco sarà un fallimento. Se combinate i due, allora, farete qualcosa di davvero speciale ed è quello ciò che stiamo progettando di fare con Age of Conan. La grafica dettagliata e ad alta risoluzione può davvero farvi sembrare di essere dentro un mondo e farvi sentire di essere una parte di esso, e per giochi di ruolo come Age of Conan questo è molto importante. In Age of Conan ci siamo concentrati nel portare molti particolari nel mondo di gioco — qualsiasi cosa dai corvi che girano attorno ai cadaveri distesi sul campo di battaglia, all’essere in grado di vedere cosa mangeranno a cena gli abitanti di Hyboria guardando semplicemente cosa c’è sulle loro tavole (e a molti di loro pare che piacciano le rane fritte)!

Come saranno intessute le trame di Howard nel gioco?

Analizzandolo, questo è un gioco online massivo che coinvolge portando migliaia di giocatori nello stesso mondo di gioco. Non tutti possono essere eroi. e non tutti possono creare eventi che cambiano il mondo. E’ proprio la natura di questi tre tipi di giochi — semplicemente dobbiamo metterci un po’ più di regole e restrizioni di quelle che trovereste normalmnete in un gioco offline. Ma c’è ancora un sacco di storia qui, e il gioco sarà fondamentalmente riempito fino all’orlo del lore. Ci sono centinaia e centinaia di quests, e stiamo cercando davvero di creare piccole storie piuttosto che lavori su richiesta (che sono di solito i “vammi a prendere questo per me” oppure i “vai a uccidere quello per me”). Un esempio è quello di una quest dove dovrete condannare un uomo a morte. Abbiamo anche le destiny quest, una lunga quest che si svolge lungo l’intero gioco, un dramma epico che ha un enorme impatto sul gioco.

Quanto è ambizioso e coinvolgente il vostro modo di creare le nazioni del gioco e i paesaggi – come si può paragonarlo agli altri giochi?

A dire il vero stiamo facendo molti sforzi per rendere credibile l’ambiente. Abbiamo voluto che i paesaggi nel gioco si mostrassero grandi e realistici. Abbiamo voluto che le montagne sembrassero vecchie di milioni di anni, e abbiamo voluto che le città avessero quel sentimento – vissuto in loro dove sembra veramente che qualcuno abbia costruito tutto colle mani usando chiodi e martelli. La prima cosa che vedrete in Age of Conan è che le montagne sono davvero alte ed enormi — potete camminare per un sentiero della montagna, arrampicarvi per passi ripidi e passare molto tempo camminando fino alla cima. E’ molto più che uno semplice sfondo, tutto è esplorabile. E’ lo stesso per le città. Sono semplicemente piene di particolari e complessità, in un modo mai visto prima in un gioco online massivo.

Come funziona il nuovo sistema di combattimento di Conan e perché è migliore di ciò che è stato fatto prima?

Il combattimento nei giochi online sono quasi sempre stati basati sui turni e più che altro non reazionari. Correte verso qualcosa, lo targhettate, e cliccate su un’icona che permette al vostro personaggio di colpirlo per voi. Già nella parte del targeting capite che nei giochi online non ci si diverte del tutto in un ambiente orientato all’azione. Abbiamo voluto cambiare questo per Age of Conan, e fare un combattimento dinamico, e orientato all’azione. Non targhetterete davvero niente qui, semplicemente correrete verso qualsiasi cosa vogliate uccidere e comincerete a colpirlo. E quando lo colpite, dovrete muovere l’arma manualmente, e bloccare i colpi che ricevete, e cambiare la direzione nella quale colpite a seconda di come reagisce il vostro avversario. E’ divertente, è esilarante…è vera azione!

Mentre di solito è descritto come un gioco online di massa, abbiamo anche sentito parlare di una modalità a singolo giocatore. Come si collega questa parte del gioco con quella principale?

Ci siamo resi conto che non si può dare a un giocatore quella sensazione di essere al centro della storia in un gioco online, ma abbiamo voluto ancora una volta dare ai giocatori quella sensazione di quando sono entrati in Age of Conan. Ciò che abbiamo deciso è di fare una modalità singleplayer e una multiplayer presenti nei primi venti livelli del gioco. Sull’isola di Tortage, dove inizierete, potrete cambiare tra notte e giorno semplicemente dormendo nella taverna locale, e mentre il giorno è per il multiplayer, la notte è tutta vostra e vostra la storia finché giocherete nella vostra propria istanza dell’isola. Qui siamo in grado di darvi un’esperienza che cambia il mondo simile a quella che trovare in un gioco di ruolo tipicamente singleplayer.

Come si evolverà il mondo di gioco e come saranno coinvolti in questo i giocatori?

Ci sono dei limiti per alcuni tipi di cambiamento nel mondo che si può permettere di fare ai giocatori, vedere qualsiasi cambiamento ovviamente influenzerà migliaia di altri giocatori. Tuttavia, penso che Age of Conan sia uno dei primi giochi online che permette veramente ai giocatori di avere un enorme impatto sul mondo di gioco. Questo si vede nella costruzione delle città e negli assedi. Le gilde saranno in grado di comprarsi un pezzo di terra dove potranno costruirsi un’intera città, dalle mura alla fucina e le università, e le gilde otterranno delle ricompense nel fare questo. Le gilde possono anche costruire dei battlekeep nei Regni della Frontiera, ma là potrà esserci solo un ristretto numero di battlekeep, quindi le costruzioni saranno le macchine di guerra (le catapulte e il resto!) per conquistare i keep altrui.

Cosa offrirà Conan per allettare le Gilde di fans?

Credo di averlo nascosto bene, ma c’è sempre un’enormità di cose che si possono dire in più delle gilde in Age of Conan. Credo che la differenza più grande sia che le gilde in questo gioco non si limiteranno a darvi il loro nome sopra la vostra testa e un canale chat separato. C’è uno scenario politico molto più grande nel gioco, e i giocatori dovranno lavorare per fare della loro gilda la più rilevante possibile. Ci vorranno gli sforzi dell’intera gilda per raggiungere il traguardo del possedere una città e un battlekeep, e tutti devono cooperare nel racogliere le risorse, combattere i nemici e altro ancora. E’ una vera esperienza di comunità.

Conan promette di essere il più brutale gioco online – quanto è violento il gioco?

Age of Conan è un gioco molto brutale, ma lo stiamo facendo con una ragione. Non facciamo violenza e sangue solo per il gusto di farlo, vogliamo essere in linea con la tradizione originale di Conan e specialmente con le storie di Robert E. Howard. Chiunque abbia letto quelle storie sa che l’universo di Conan è estremamente implacabile, è tutto sesso, sudore, sangue, teste che rotolano e gente che pugnala alle spalle dell’altro. E’ un ambiente stile Sodoma e Gomorra, dove cane mangia cane. Age of Conan è un gioco “mature” ed è qualcosa che stiamo facendo per i giocatori adulti, questo si riflette nei contenuti del gioco. Per esempio troverete le sempre popolari mosse fatality, dove staccherete un braccio ai vostri rivali e farete delle cose veramente orribili ai loro cadaveri.

Ci racconti delle città fatte dai giocatori.

Ci sono intere regioni nel mondo di gioco — come le Laceish Plains, Poitain e le paludi del Loto Viola — che sono tipi di aree di comunità. Qui potere trovare risorse come legno, ferro e pietra, e le gilde saranno in grado di reclamare per se’ le aree entro queste regioni dove possono costruire una città di gilda. Partirete semplicemente collezionando le risorse necessarie — una cosa che tutti in gilda possono fare per essere d’aiuto — e quindi dovrete iniziare a costruire ogni edificio individuale, e le mura. Per questo avete bisogno di un crafter skillato in architettura. Costruirete strutture come la fucina, il laboratorio dell’alchimista, l’università e molto altro. Ogni edificio dona alla vostra gilda un bonus, quindi vale decisamente la pena, ma ehi, e’ anche un modo per essere status symbol!

Infine, cosa crede che aiuti Age of Conan a restare nel genere, e dove pensa che sia diretto il mercato dei giochi online nel futuro?

Uno dei motivi del perché credo che Age of Conan avrà successo è che non stiamo cercando di fare qualcosa che stanno facendo altri. Non cerchiamo di essere il prossimo World of Warcraft, e mentre abbiamo tutto il rispetto del mondo per la Blizzard e per ciò che ha creato, stiamo cercando di fare qualcosa di diverso con Age of Conan. Prima di tutto ha un rating maturo, una cosa che non si vede spesso nei giochi di ruolo, e molto meno ancora in quelli online. Ha un combattimento di nuova generazione. Ha un motore grafico rivoluzionario. Ci sono un mucchio di altre cose da dire. Davvero, è un intero nuovo modo di divertirsi ai giochi online. Credo davvero che il mercato abbia bisogno di abbracciare questo modo di pensare per avere successo: pensare diverso, dare un taglio ad alcuni generi ripetitivi. Se si riesce a farlo, i giocatori ripagheranno per aver dato loro qualcosa di nuovo.

Grazie per il suo tempo.

Il piacere è mio!
Fonte

by Pallantides

Annunci

~ di Cata su 12 febbraio 2008.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: