ENCICLOPEDIA HYBORIANA [P]

L’Enciclopedia si avvicina al termine con un’edizione che ci porta alla conoscenza dei terribili nemici dei regni hyboriani ‘civilizzati‘: i pitti; gli abitanti della vastissima distesa pitta. Faremo la loro conoscenza fin dal primo istante in Age of Conan. Ad i pitti si affianca la splendida città dalle torri color porpora di Python, la famosa provincia di Poitain, l’Isola del Piacere, un’altra delle Sette Città Sacre di Meru e tanto altro. Buona lettura e alla prossima. 😉

Pah-Dishah
Una città-stato hyrkaniana, situato a circa tre settimane di galoppo ad est di Makkalet. Un re che fu un vecchio datore di lavoro di Red Sonja governava il regno.
(Conan the Barbarian #24, “The Song of Red Sonja” di Roy Thomas, Savage Sword #1, “Red Sonja” di Roy Thomas)

Paikang
La più grande città-stato di Khitai, situata al terminale orientale della grande rotta carovaniera. Era circondata da un muro di marmo bianco con un solcato. Il suo cancello era ornato da una serie di dragoni e leoni dorati. Si diceva fosse circondata da giungle, ma si può dire fossero più simili a dense ed umide foreste delle terre pitte.
(Witch Shall Be Born, Return of Conan, et alii)

Pajaram, Monte
La “Colonna degli dei” è un’alta cima nelle catene montuose himeliane.
(Conan the Marauder)

Palaea
Una città della frontiera orientale di Aquilonia. In essa è stazionato il Quarto Reggimento Tauraniano.
(Conan the Liberator)

Palana
Delle genti della Kush meridionale che parlano una variante del classico kushite.
(Conan and the Treasure of Python)

Palina
Una delle Sette Sacre Città di meru, giacente sulla costa dello Sumeru Tso.
(City of Skulls)

Palina Way
Una strada in Numalia.
(God in the Bowl)

Pallos, Pianure di
Una pianura fertile della parte centro-nord di Argos giacente presso le Didymion Hills e le Rabirian Mountains.
(Conan the Liberator)

Pantere Pitte
Un clan abitante vicino Thandara.
(Wolves Beyond the Border)

Pashtun
Una città situata sull’isola giusto a nord del centro dello Styx River. La città non è reclamata nè da Shem né da Stygia ed una sorta di porto marittimo e scalo per i beni in viaggio sul fiume.
(Conan the Bold)

Pathenia
Una nazione “proibita” presunta essere negli aridi altopiani neri della Khitai settentrionale, oltre il Loulan Plateau. Era la sede dei giganti primati delle nevi. Yahlgan, la Sacra Città di Erlik è situata in Pathenia.
(Flame Knife, Savage Sword #219, “Black Hound of Death” di Roy Thomas)

Perle, Isole delle
Situate nel Southern Ocean a sud dell’Iranistan. Le tribù che abitano le isole sono gli Gwadiri, Bajris e Udwunga.
(Flame Knife, Conan and the Shaman’s Curse)

Perle, Isole
Un piccolo gruppo di isole inabitate situate nel Lago di Sale nella Koth centrale.
(Conan the Barbarian #270, “Fire on the Lake” di Roy Thomas)

Pedassa
Un villaggio di Poitain in Aquilonia. Nel villaggio c’è una strada che conduce al Khorotas ed il fiume Alimane.
(Conan the Liberator)

Pelishtia
Una regione in Shem. La sua capitale era Asgalun.
(Hawks Over Shem, Devil in Iron, Jewels of Gwahlur, Witch Shall Be Born)

Pellia
Un potente principato di Aquilonia. Un fiume scorreva verso ovest dall’area della Cava di Zelata. Si presume che Pellia fosse formidabile e prosperosa. Il suo principe affrontò il regno di Conan di Aquilonia.
(Scarlet Citadel, Hour of the Dragon)

Peram
Una sede argossiana.
(Conan the Guardian)

Pergona
Una città-stato di Ophir.
(Conan the Barbarian #53, “Brothers of the Blade” di Roy Thomas)

Peshkhauri
Una città e provincia nella Vendhya nord-occidentale, regnata da un governatore.
(People of the Black Circle)

Pesk
Un’antica città del perduto impero di Edom; la città fu distrutta dal dio Votantha più di sette secoli fa. La sua locazione è sconosciuta.
(Conan the Outcast)

Petra
Una città aquiloniana, presumibilmente vicino Tanasul.
(Conan and the Treasure of Python)

Phalander
Una città della Brythunia meridionale; il sito è ora un cono vulcanico.
(Conan the Savage)

Phalkar
La provincia più occidentale del Regno di Confine.
(Conan the Barbarian #46, “The Curse of the Conjuror” di Roy Thomas)

Phlydea
La locazione di una battaglia. Si assume essere in Corinthia.
(Conan the Renegade)

Pitte, Isole
O isole dell’alba, nell’era pre-Cataclisma; sono isole a largo del Western Ocean, oltre Atlantis. Dopo il Cataclisma furono sollevate e divennero cime di montagne di un continente occidentale.
(Hyborian Age I, Shadow Kingdom)

Pictish Wilderness
Vedi Pictland.

Pictland
O distesa pitta, la lontana regione occidentale del mondo continente, situata ad ovest di Aquilonia, nord di Zingara e sud di Vanaheim. La frontiera aquiloniana di Pictland sembra essere fluttuata tra il Thunder River nell’est ed il Black River nell’ovest. La terra in mezzo, Westermatck, si può ritenere fosse parte di Aquilonia. La costa di Pictland, lunga circa 1300 miglie, non aveva nemmeno una città portuale. Era il dominio della terra di mare pitta, che aveva piccoli villaggi ed era ad un basso livello culturale rispetto ai loro fratelli dell’entroterra. Non andavano per mare, ma ripulivano le carcasse di balene arenate sulla costa da cui ottenevano avorio per il commercio. Si presume abbia costiere molto pianeggianti, vaste foreste in loro prossimità con alberi ricchi di foglie soprattutto nella parte sud, mentre a nord vi sono zone più ricche di conifere. Si rilevavano anche pruni ed edere. Dal punto di vista della fauna, tigri dai denti a sciabola ed altri carnivori come pantere, pitoni velenosi, lupi, orsi e dragoni rendevano la vita “interessante” per i pitti abitanti delle foreste. Le radure boschive erano la casa di elefanti, antilopi, cervi, così come la grande alce. L’abbondanza di pellicce incoraggiava i pitti (che erano quasi nudi) a cacciare pelli e commerciarle alle genti civilizzate dell’est. Sebbene Pictland fosse chiamata distesa o giungla dagli hyboriani, sembra sia stato un paradiso per i cacciatori pitti, che prosperarono in essa durante gli 8000 anni che seguirono il Cataclisma.
(Hyborian Age I-II, Treasure of Tranicos, Beyond the Black River, Wolves Beyond the Border, Conan at the Demon’s Gate)

Pitti
Gli irreprensibili abitanti originari delle Isole Pitte. Al tempo del Cataclisma i pitti insulari furono distrutti, ma una loro grande colonia rimase sul continente di Thuran nella parte a sud delle montagne di Valusia. I pitti di Valusia apparentemente avevano una cultura piuttosto alta. Successivamente quest’ultima scese al livello di sola caccia o raccolta, ma restò il loro vigore, una caratteristica propria dei loro geni, oltre ad aumentare in numero. I pitti assorbirono delle genti neanderthaloidi e si impadronirono delle loro zone forestose e di tutta la regione chiamata poi Pictland. I pitti “si opposero alle leggi della Natura” rimanendo in una stasi culturale per i successivi 7000 anni o quasi, fino all’era di Conan. Erano bassi e scuri, dalle enormi potenzialità fisiche, con occhi e capelli scuri. Erano organizzati in clan o tribù il cui nome veniva preso da animali totemici come Falco o Aquila. Howard li descrive come “rudi, pratici e prolifici”. Usavano archi e frecce insieme a martelli e coltelli di rame, accette ed utensili vari sfruttando le pepite di rame ricavate dai pozzi scavati nelle miniere della zona. Successivamente, coltelli ed asce d’acciaio furono aggiunti alla loro armeria attraverso il commercio. I più primitivi clan pitti erano le tribù di mare che vivevano lungo la costa del Western Ocean. Alcuni clan venivano descritti come costituiti da gente che andava nuda e disegnava sui propri corpi prima di andare in guerra. Altri, vicino alle frontiere della civilizzazione, indossavano vestiti e mocassini ed avevo occasionali rapporti con gli avamposti aquiloniani o con le navi commerciali zingarane. Quando non erano coinvolti in caute relazioni con le genti civilizzate, con cui commerciavano pelli e zanne per vino, armi ed ornamenti, i pitti erano in guerra con colonizzatori che sconfinano nelle loro terre. Dopo l’era di Conan, i pitti hanno fatto un grande passo culturale in avanti, come narrato in Hyborian Age II. Influenzati da Arus, un prete nemediano esiliato che visse tra loro per molti anni, i pitti impararono a lavorare il ferro e a migliorare alcuni usi e costumi, come le sanguinarie faide tra clan. Con i fabbri pitti che forgiavano armi molto efficienti e con i nuovamente uniti clan di Pictland la loro potenza era in aumento al punto da avere la decadente Aquilonia come obbiettivo. Probabilmente distrussero completamente le nazioni hyboriane, con l’eccezione di Nemedia, dominando da ovest a partire da Vanaheim a Zingara passando per Ophir fino alla Shem occidentale. L’Impero Pitto arrivò in seguito fino agli hyrkaniani. Poi, l’arrivo dei grandi glaciali e la deriva di Nordheim, segnalarono la fine del dominio dei pitti e la discesa della loro popolazione ad un nuovo basso livello culturale.
(Hyborian Age I-II, Tower of the Elephant, God in the Bowl, Beyond Black River, Wolves Beyond the Border, Treasure of Tranicos, Conan at the Demon’s Gate, Shadow Kingdom, Black Abyss)

Pirogia
La capitale meridionale di Brythunia. Una grande città ben fortificata e locata nella parte sudest della nazione. L’attuale città fu costruita intorno ad una vecchia città in rovine.
(Conan the Hunter)

Pit, The
Una città sotto Kordava in Zingara, conosciuta per essere il covo di ladri ed infami di ogni genere, la corte di criminali e fuorilegge. Circa cento anni prima dell’era di Conan, Kordava fu colpita da un terremoto e bruciata in un incendio. Successivamente fu costruita una nuova città sulle rovine di quella vecchia. La feccia della società kordavana si rintanò sotto la città, scavando le vecchie rovine, creando in questo modo il “Pit”.
(Road of Kings)

Place of Ghost
Vedi Makan-e-Mordan.

Place of Many Heads
Uno spettacolare gruppo di giganti rocce che si ergono su una piatta distesa a due giorni di cammino verso l’entroterra a partire dalla costa della Terra Sconosciuta. E’ la casa di un serpente dai colori dell’arcobaleno che gli abitanti della zona chiamano il Serpente dai Molti Colori.
(Savage Sword #190-193, “Skull on the Sea” di Roy Thomas)

Piacere, Isola del
Una località nella parte superiore dello Styx, frequentata dalla principessa di Stygia.
(Hawks Over Shem)

Pohiola
La seconda fortezza di Hyperborea sul tratto verso lo Skull Gate.
(Witch of the Mists)

Poison Sea
Un enorme mare salato nel deserto a nordovest di Zamboula. Tutto intorno giace una enorme distesa di sale.
(Conan the Raider)

Poitain
La provincia più meridionale di Aquilonia, confinata a nordovest dalle montagne, a sudovest dall’Alimane River, a sudest dal Khorotas River e a nordest dall’Imirian Escarpment. Poitain è descritta come una bellissima terra di pianure, giardini di rose e palme. Le sue prosperose piantagioni e valli pascolari si distendono fino all’Alimane; mentre ad est gli altopiani creano una serie di cascate lungo il Khorotas, che non era navigabile lungo il confine di Poitain. Le sue genti erano un misto di geni hyboriani e zingarani. La regione non è stata sempre parte di Aquilonia, ma nell’era di Cona era la sua più leale provincia, governata dal Conte Trocero. Il suo emblema araldico era un leopardo dorato.
(Hyborian Age I, Frost Giant’s Daughter, Treasure of Tranicos, Conan the Liberator, Hour of the Dragon, Return of Conan, Conan of the Isles, et alii)

Poitanian Mountains
Una catena di alte montagne che giacciono ad ovest della provincia aquiloniana di Poitain, lungo il confine settentrionale di Zingara.
(Hyborian Age I, Frost Giant’s Daughter, Treasure of Tranicos, Hour of the Dragon, Return of Conan, Conan of the Isles, GURPS Conan, et alii)

Polopponi
Una meravigliosa città-stato che giace nelle valli pascolari della Corinthia centrale, lungo la Road of Kings. E’ costruita intorno ad una collina. La città è tradizionalmente alleata con la città-stato di Lonika.
(Savage Sword #221, “Werewoman” di Roy Thomas, Savage Sword #228, “Lion of Corinthia” di Roy Thomas)

Potosi
Una città palizzata della Koth occidentale. La città fu fondata 4000 anni prima dai stygiani. A quel tempo era una potente città fortificata, sito di una feroce battaglia tra l’armata di Stygia e gli acheroniani.
(Conan, “Scarlet Sword” di Roy Thomas)

Potrebia
Una città-stato della Brythunia meridionale.
(Conan the Adventurer #5, “The Woman Who Walks Alone” di Roy Thomas)

Pougoi
Una tribù del Regno di Confine. Il loro villaggio giace vicino alla parte centro-occidentale della nazione, a quattro giorni di cammino da Cimmeria.
(Conan the Relentless)

Pougoi, Vale of the
La valle forestosa abitata dalle tribù di Pougoi. Alla fine della valle c’era un magico e dannato lago.
(Conan the Relentless)

Potere, Montagna del
Il tempio-fortezza di Thulsa Doom. Locato su una cima conica vicino al Vilayet Sea, giusto ad est di Zamora. Sul lato ovest della cima c’è un anfiteatro naturale a forma di ciotola. La montagna contiene una vasta rete di camere, alcune naturali, altre fatte dall’uomo, ed è la casa di un’antica razza di trogloditi cannibali.
(Conan the Barbarian)

Primal Continent
Una terra esistita molto prima di Atlantis e Valusia, chiamata anche come “First Lands”.
(When Hell Laughs)

Ptahuacan
L’unica città di Antilla è anche la sua capitale; abitata dalla rimanente popolazione di Atlantis e governata dai seguaci del dio Xotli dalla cima del loro ziggurat nero. Ptahuacan poteva tenere centinaia di migliaia di persone, ma ai tempi di Conan fu quasi semi-abbandonata a causa dei continui sacrifici dovuti alla loro divinità oscura.
(Conan of the Isles)

Pteion
Una città in rovine dalle grande antichità, ed ormai infestata dai fantasmi, locata nella Stygia orientale non troppo lontana dal confine Taiano. Era una delle sedi dei maghi stygiani. Fu abbandonata quando il deserto si impossessò di essa. Si dice sia stata trovata dagli uomini serpente di Valusia e che sia il luogo ove è nascosto un potente relitto dal grande potere, ovvero l’ascia di Varanghi.
(Conan the Rebel, Return of Conan)

Puhru-Shatammu
Un vecchio centro di commercio turaniano che giace a sud di Khawarizm vicino al Vilayet Sea. Cadde in rovine circa 100 anni prima dell’era di Conan, maledetta da un demone.
(Marvel Graphic Novel, “Conan the Rogue” di John Buscema e Roy Thomas)

Pulawer
Un’antica città-stato dell’Impero Janagar. Una grande magia la distrusse circa mille anni fa ed oggi tutto ciò che rimane è un tempio in rovine nella Zamora settentrionale.
(Conan and the Amazon)

Punt
Un regno nero giacente ad est di Keshan e ovest di Zembabewi. Il fiume Styx formava il confine meridionale ed occidentale del regno ed i suoi affluenti portavano l’oro proveniente dalle adiacenti montagne. I suoi abitanti prendevano il prezioso metallo dal fiume con dei cesti forati. Ad est della sua capitale, Kassali, si estendeva una enorme savana, poi la foresta che sale fin sugli altopiani. Gli schiavi dalle nazioni del nord invasero Punt e scacciarono le sue genti. Non molto è stato rivelato sulla sua cultura o economia nella Saga. Le genti adoravano una donna d’avorio e probabilmente combinavano caccia e raccolta con un’agricoltura di tipo semplice, oltre alla raccolta dell’oro dello Styx.
(Jewels of Gwahlur, Red Nails, Ivory Goddess)

Palude del Loto Purpureo
Giacente nelle Stygia centro-meridionale; era il sito di una pianta i cui succhi producevano paralisi temporanea. Si dice sia infestata dai fantasmi.
– ulteriori approfondimenti sull’articolo specifico dello Scriba Stygiano –
(Scarlet Citadel)

Pyrrhenian Mountains
Un’alta catena nella nord-occidentale Shem, sotto cui vi sono le migliori e più fertili piantagioni della nazione.
(Lord of the Black River)

Pyrrophlagalon
Anche conosciuta come la Città delle Anime Brucianti, questa perduta capitale era il vero cuore nero di Acheron. La città era la sede della Casa di Ixion il Divoratore e dei due suoi figli, il terrificante Xaltotun e Dhurkhan Blackblade, il Supremo Signore di Acheron. La locazione della città è sconosciuta.
(Conan and the Grim Grey God)

Python
La così chiamata Città delle Torri Porpora, antica capitale dell’impero di Acheron, le cui estensioni erano dieci volte quelle di Luxor, l’antica e più grande città della Vecchia Stygia. Il suo benessere era l’oltre l’immaginazione, ed i suoi maghi e preti erano i più potenti che il mondo abbia mai visto. Le leggende affermano che i suoi obelischi erano “alti abbastanza da bucare la luna”. Il suo palazzo reale aveva un cancello chiamato il Cancello di Rubino. Dai tempi di Conan si è estinta per 3000 anni. Anche se Buccaneer stabilisce che Python era locata nella regione di Shem-Stygia per la sua presenza su un’antica mappa, questo è certamente un errore da parte dell’autore della mappa. Acheron occupò la terra che successivamente comprendeva Aquilonia e Nemedia. La sua capitale deve essere stata in quella regione. La grande antichità e sofisticatezza della civiltà nemediana, la sua posizione territoriale sicura che le permise di resistere alle invasioni, la congiura di Xaltotun con Nemedia, tutto sembra puntare la locazione della perduta Python in quella nazione. Xaltotun era un alto prete di Set in Python prima che venisse scacciato fuori dai barbari. Anche se morì a sud, fu resuscitato dai Nemediani che devono aver tenuto memoria delle sue antiche abilità. Si può presumere che Python si trovasse sulla pianura a nord di Hanumar nell’area che è nota una valle aperta e ricca di pascoli (ma è possibile locarla, per altri indizi, anche in Aquilonia). Al tempo in cui Acheron fiorì, un fiume che successivamente cambiò il suo corso presumibilmente rese l’area adatta per l’insediamento di una grande popolazione. Gli invasori hyboriani dal nord potrebbero aver visto le torri porpora e aver razziato Python rendendola una montagna di macerie.
(Hyborian Age I, Hawks over Shem, Flame Knife, Conan the Buccaneer, Hour of the Dragon, Conan the Rogue, Conan and the Treasure of Python)

Annunci

~ di Francesco Salvatore Onorio su 25 febbraio 2008.

Una Risposta to “ENCICLOPEDIA HYBORIANA [P]”

  1. GRAZIE e splendido vedere quanto impegno vi sia nel aiutarci a comprendere il gioco in tutte le sue sfaccettature, siete sempre dei grandi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: