Mummia vendicativa (mostro)



Queste contorte parodie di vita umana sono quello che rimane delle disgraziate vittime della folle ricerca di potere dell’Anello Nero. Schiavi, criminali e tutti coloro troppo deboli per difendere loro stessi dagli oscuri sacerdoti della cittadella, che si nasconde all’ombra di Kheshatta, scompaiono nelle stanze nere e ne emergono come mostri inumani.


Che qualche alito di vita rimanga in loro o che siano creazioni necromantiche, morte condotta alla non-vita da stregoneria corrotta, è sconosciuto ai cittadini Stygiani della Città dei Maghi. La verità è che le vittime, ancora in vita, sono possedute da anime ascese dall’inferno, ma che non sopravvivono al vile processo di reincorporazione condotto dai sacerdoti dell’Anello Nero.

Ora stanno a guardia nelle viscere più profonde dei sotterranei macchiati di sangue della Stygia, al di sotto della Cittadella dell’Anello Nero, le Camere di Onice…

by Leonidas 

Annunci

~ di Cata su 1 marzo 2008.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: