Le regole di ingaggio

Questa volta Stephen “weezer” Spiteri nel suo Mitra’s Method ci parla di regole di ingaggio del PVP e della sua visione di un PVP corretto e divertente per tutti. Potete trovare l’articolo originale a questo link.

Il PVP (combattimento tra giocatori) e’ stato uno dei miei pensieri di recente. Sono un fan del PVP e, anche se non mi considero un giocatore PVP “hardcore”, mi piace molto combattere contro altri giocatori, aggrappati in una morsa epica, con l’orgoglio in gioco mentre ci muoviamo e combattiamo con mente e muscoli per avere un vantaggio tattico. Ci sono quelli scontri dove riuscite a battere l’avversario con niente piu’ che un buon tiro di dati, cosi’ per parlare; un gioco di possibilita’ e fortuna, un po’ come quelle scene di combattimenti che avrete sicuramente visto nei film dove il buono e il cattivo sono aggrappati in una morsa e sembra che non si vada da nessuna parte e, proprio quando lo scontro sembra avvantaggiare il cattivo, questo viene colpito da un fulmine o dal colpo di un personaggio meno importante o qualcosa del genere. La cosa che mi piace di piu’ del PVP e’ la sua spontaneita’; la sua capacita’ di prendere anche il piu’ esperto dei giocatori di sorpresa e capovolgere anche le situazioni piu’ disperate.

Ho gia’ scritto riguardo “l’etichetta” del PVP e di come sarebbe bello per AoC se anche i giocatori che in genere non sono abituati al PVP lo provassero dato che nel mondo di Hyboria il PVP calza a pennello. E’ pero’ una cosa comprensibile che i giocatori, specialmente quelli non abituati al PVP, siano cauti nei confronti dei giocatori PVP, quel pericoloso e spesso imprevedibile tipo di giocatori. La regola del “mi faccio fregare una volta sola” si applica anche qiu: un giocatore che, in passato, ha provato il PVP ed e’ stato ucciso ripetutamente e selvaggiamente, camperato, ridicolizzato non vorra’ provare il PVP. Si i giocatori PVP possono divertirsi molto a rendere miserabile la vita per un “niubbo” (anche se questo non e’ il mio stile) ma solo se le meccaniche del gioco glielo permettono! Questa e’ la premessa di questo editoriale: il set di regole PVP: le regole di ingaggio!

Anche se sono un giocatore che vorrebbe un PVP open sui server PVP o RPVP (Roleplaying PVP) credo che ci debbano essere delle regole per fare in modo che il server non risulti essere pieno di scene prese dal film Mad Max. Mi piace l’idea dell’PVP open; la possibilita’ di combattere un giocatore  in ogni luogo e in ogni momento soprattutto vista l’ambientazione di Hyboria e del mondo di Conan ma allo stesso tempo stiamo parlando di un gioco e di giocatori che, principalmente, vogliono avere l’opportunita’ di combattere relativamente alla pari. Non fraintendetemi, non sto’ parlando di tattiche tipo “tanti contro pochi” e non voglio togliere completamente l’elemento sorpresa, dato da trucchi o esperienza, ma parlo in termini di “essere pronti”, un giocatore deve almeno avere almeno un personaggio che sia abbastanza cresciuto da poter affrontare un nemico di livello simile. Capite dove voglio arrivare? Bene sto’ parlando di giocatori che prendono i loro personaggi di alto livello e vanno a “predare” sui piccoletti.

La Funcom sta’ facendo i giusti passi, anche sui server PVP e RPVP le zone di passaggio di Hyboria saranno zone franche: le citta’ di Tortage, Old Tarantia, Khemi e Conarch Village. Fuori da queste aree il gioco invece e’ piu’ o meno aperto. Ma diciamo che tu sia un livello 19 o 20 all’uscita di Tortage e in rotta verso Conall’s Valley, le Wildlands of Zelata o la Khopshef Province per la prima volta  e incontri un altro giocatore che ha iniziato prima di te. Potresti incontrare un giocatore che gia’ e’ al massimo dei livelli (livello 80 nel caso di AoC alla release) e questo potrebbe decidere di “battezzarti” in stile PVP un po’ come i vecchi di una scuola mettono i piu’ giovani nel water e tirano la catena. Ok, sono concorde che e’ una cosa accettabile… ma per quante volte? Bisogna segnare una linea da qualche parte! Quando esattamente (a quale livello) diventa accettabile che un personaggio di alto livello possa attaccarne uno di basso livello?

Dovrete scusarmi se da questo momento in poi potro’ sembrare un paladino della giustizia ma mi viene da pensare che un personaggio di livello 80 che ne attacca uno di livello 19-20 e’ una cosa completamente ripugnante. Dov’e’ la sfida per il livello 80? Il giocatore con il personaggio al massimo dei livelli si pensa un “grande uomo” nell’eliminare un “giovincello” in uno o due colpi? Mi viene anche da pensare ad un livello 70 che attacchi un livello 19 o 20 e anche questo mi ripugna completamente. Un livello 60 contro un 19 o 20, si, ancora inaccettabile; livello 50 contro 19 o 20, neanche ancora non ci siamo; livello 40 contro livello 19-20, gia’, ancora non accettabile; un livello 30 contro un livello 19 o 20? Beh non e’ male come un livello 40 contro un livello 19 o 20 ma ci stiamo scaldando. Almeno un livello 30 contro un livello 19 o 20 non avra’ una differenza drammatica in termini di sviluppo del personaggio e di abilita’/talenti. Un livello 19 o 20 potrebbe riuscire a eliminare un livello 30 anche se questo avrebbe comunque dei vantaggi.

Il Ganking e’ quando un personaggio di alto livello va’ a ammazzare i piccoletti e succede quando le meccaniche del gioco lo permettono. Certo, e’ facile dire al giocatore di basso livello “livella e poi prenditi la tua vendetta” ma qesta e’ la natura dei “ganker” e rendera’ la cosa sempre piu’ difficile. Come? Camperando i punti di repop e di resurrezione, le entrate e le uscite dalla zona, i punti in cui c’e’ un alto traffico di personaggi attraverso una gola o un passaggio stretto e obbligato. Bisognera’ stabilire delle regole e ci dovranno essere delle meccaniche in modo che il gioco sia equo per tutti i giocatori.

Prima di tutto ci dovranno essere delle limitazioni sui giocatori con cui si potra’ entrare in combattimento. Ovviamente un’eccezione puo’ essere fatta per gli assedi e il PVP guild vs guild dato che queste avranno membri di vari range di livelli.

Sarei meravigliato se la Funcom avesse piani per questo tipo di sistema, se ci fossero dei “gradini” di livelli per il PVP. La radice del problema “ganking” e’ il chiaro vantaggio di un personaggio di livello alto rispetto ad uno di livello basso; non c’e’ possibilita’ per il livello basso di vincere lo scontro. Quindi qual’e’ la soluzione? Puo’ essere in due delle seguenti forme: primo, i personaggi possono attaccare o essere attaccati solo da altri personaggi vicini a loro come livello (esempio 20-30, 31-40, 41-50, 51-60, 61-70 e 71,80). Quindi anche nell’open PVP se un livello 25 e un livello 70 stanno camminando vicini non possono attaccarsi anche volendo. Certo, questo rimuove un elemento di “liberta’” e scelta da parte dei giocatori di alto livello; i giocatori scelgono di essere gankers dopotutto; questo pero’ da’ l’opportunita’ ad un livello 70 di poter competere con un personaggio di un livello piu’ simile al suo. Questo sistema permette inoltre ai personaggi di livello basso di fare quest nelle zone aperte e sviluppare il loro personaggio per poter essere “pronti” per gli avversari man mano che salgono di livello. Certo, un certo numero di giocatori stanchi potrebbe organizzare per fare ganking contro un giocatore e non permettergli di giocare e questo ha bisogno di altre regole che discuteremo fra un momento.

Un altro sistema a “gradini” che potrebbe essere implementato e’ un sistema di “apprendimento” automatico. Funziona in maniera simile a quello delle zone PVP in City of Heroes/Villains, un personaggio di alto livello, qando entra in una zona, viene abbassato come livello effettivo a quello della zona in cui si trova. Questo, naturalmente, richiede che ogni zona abbia assegnati un range di livelli. Per esempio, Conall’s Valley potrebbe essere una zona livello 20-30 e quindi, quando un personaggio di livello 80 entra in uqella zona potrebbe diventare un livello 35 (con l’inibizione dell’utilizzo di talenti e abilita’ oltre quel livello) oppure i suoi punti vita, stamina e mana ridotti a quelli di un livello 35 della sua classe. Tenete presente che sto’ buttando li’ numeri un po’ a casaccio ma il principio e’ che, in linea teorica, gli scontri in quella zona sarebbero tra personaggi di livello simile in termine di abilita’ del personaggio. Il problema di questo sistema, e sento che lo avete gia’ trovato, sara’ relativo alle quest: cosa succede se siete un personaggio di alto livello che vuole aiutare un amico con una quest o due? E’ cosi’ irragionevole suggerire che, anche su un server PVP o RPVP un gruppo possa flaggarsi come “non attaccabile” solo per quando si stanno facendo quest (ad esempio solo quando si sta’ in gruppo e si stanno svolgendo compiti PVE) per permettere al personaggio di alto livello di utilizzare tutte le sue abilita’?

Quando si parla di regole serve qualcosa per assicurare che non ci sia il group-ganking (molti contro pochi o contro uno solo), il camp dei punti di repop, di resurrezione o di entrata nella zona o il “seguire” un’altro giocatore attraverso le zone per attaccarlo, o che almeno questi comportamenti siano scoraggiati.

Un po’ di tempo fa’ ci avevano parlato delle prigioni e del sistema di “taglie” ma le informazioni su queste cose negli ultimi mesi sono state molto scarse anche se non sono tra la lista di cose tagliate fatta da Gaute Godager nel suo “report sullo stato del gioco”. Non vi diro’ come dovevano funzionare ma potete usare l’immaginazione: le persone cattive vanno in prigione, e le persone cattive che non sono state prese hanno una taglia sulla loro testa. Cosa fa’ di un giocatore una “persona cattiva”? Per poter definire questo ci devono essere degli “arbitri” PVP sui server PVP e RPVP. Le regole possono essere differenti ma deve esserci una “legge comune” a entrambi i tipi di server ma tutto questo dipende da cosa Funcom decidera’ sia accettabile o no e i beta tester attuali saranno parte integrante del processo.

Si dovranno prendere decisioni in merito al tipo di punizione per ogni particolare comportamento. Se si parla di tempo in prigione o di una taglia sulla testa del cattivo bisognera’ decidere la durata, il prezzo e per cosa. Qual’e’ la punizione per un giocatore che campera un punto di resurrezione? Se non stiamo parlando di prigione o di un sistema a taglie allora i GM saranno quelli che dovranno assicurare che questo tipo di comportamento sia scoraggiato? I report arriveranno ai GM e il giocatore colpevole verra’ ammonito? L’utilizzo di meccaniche di gioco rende tutto piu’ divertente! A mio parere l’idea di un sistema di taglie e’ cosi’ interessante, perche’ da’ l’opportunita’ ai giocatori di vendicarsi o a parte della comunita’ PVP di cacciare i cattivi ed avere dei vantaggi per il loro sforzo. Potrebbe addirittura diventare una carriera non ufficiale per giocatori o gilde (sarebbe soprattutto interessante per i giocatori di ruolo, ci scommetto).

Essenzialmente, prima che qualsiasi regola sia stabilita, bisogna iniziare senza regole. Si, sembra bizzarro, ma questo e’ uno degli scopi dietro il beta testing del PVP. Bisogna che le cose inizino come in Mad Max e poi vengano provate e implementate regole. Molti altri giochi con il PVP hanno fatto in questo modo. Ovviamente il problema da risolvere deve essere genuino e preoccupante per la maggior parte della comunita’ PVP. Se la maggior parte disapprova un tipo di comportamento la Funcom, per AoC, ha l’obbligo di lavorarci.

Il PVP e’ per divertimento; i giocatori fanno la scelta cosciente di prenderlo seriamente e in maniera competitiva. Un giocatore, un gruppo o una gilda devono utilizzare tutte le risorse possibili e tutti i mezzi per vincere e eliminare i loro avversari ma mai, e per nessun motivo, devono ricorrere a trucchi sporchi, a molestare, fare ganking, camperare o in generale portare disagio agli avversari. E’ possibile prevenire o almeno scoraggiare il “PVP immaturo” su un gioco per persone adulte? Bene, probabilmente queste cose non scompariranno ma se ci saranno buone regole che partono dal basso e coprono i vari aspetti la maggioranza dei giocatori si divertira’ con il PVP che lo prendano seriamente o no.

Fino al prossimo numero,  qui Stephen “weezer” Spiteri, Chiudo.

Annunci

~ di heruel su 12 marzo 2008.

11 Risposte to “Le regole di ingaggio”

  1. che cagata, nei server pvp non ci devono essere limitazioni o regole. Se il niubbo viene killato cazzi suoi e se whina meglio che formatta il pc e compri tetris

  2. credo che alcune regole siano necessarie, soprattutto se aoc ritiene di essere un gioco non votato al farming.

    Preferirei appunto sistemi di taglie e prigioni a limiti di livello, hp skill e altro.

  3. Ci vogliono regole e limitazioni al pvp poche storie !

  4. Sul server pvp nessuna regola, senno che lo fanno a fare il server dedicato al pvp? A chi non piace può giocare tranquillamente a quello normale, ma suppongo che chi seglie un server full pvp lo faccia perchè vuole un server realistico e senza limitazioni alla propria libertà da parte dello staff. Finchè c’è scelta va bene, quando si comincia coi compromessi può diventare un problema.

  5. un server pvp senza nessuna regola = server pvp con 100 persone che giocano alla cazzo di cane.
    Daoc insegna

  6. Senza regole per modo di dire… Un server che favorisce il codardo e i farabutti non porta una buona esperienza di gioco, è giusto poter decidere di uccidere un’altra persona ma sfruttare una meccanica di gioco per non far giocare gli altri non è accettabile e deve essere quantomeno bilanciato con un forte malus a chi compie questo tipo di azioni…

  7. Non mi piacciono i server PVP, ma concordo con chi dice server pvp= NO RULE.
    Nei server normali c’è tutto il pvp che si vuole in qualunque zona. Basta essere consenzienti. Puoi vederlo come un server PVP con regole, se ti fa piacere. (nelle zone di guerra, la consenzienza si dichiara entrandovi, ovviamente).
    Mentre ritengo stronzate le seguenti cose:
    a) parlare di livelli simili. Putrtroppo per le meccaniche di gioco attuali anche un solo livello di differenza ti da l’automatica certezza di vittoria (anche a causa delle limitazioni item/livello). Figuriamoci 10 livelli!!!
    b) tirare in ballo il discorso “realismo”. Nella realtà non si resuscita. Nessuno si azzarda ad uccidere un bambino (l’equivalente di uno di basso livello). Il campione del mondo di scherma muore anche lui con 1 colpo solo e/o se lo attaccano in 10 con dei manici di scopa. ecc. ecc.

  8. Realismo in un contesto di guerra ovviamente, tema a cui si rifà il gioco. I bambini in guerra vengono uccisi eccome ed in certi casi uccidono pure, e cmq uno di basso livello non lo paragonerei ad un bambino ma piuttosto ad un soldato meno addestrato ed esperto. Il realismo in questo tipo di giochi va inteso in un contesto preciso, non globale, in quanto non abbiamo difronte un simulatore di vita a 360 gradi, ma un gioco di guerra. Riassumendo, realismo in ambito bellico, e stop, non facciamo quindi confusione estremizzando il concetto di relismo. In un server full pvp è fondamentale che ci si possa attaccare ovunque senza alcuna restrizione di livello, altrimenti tali meccaniche possono venir sfruttate in modo scorretto, cose già viste in passato in altri lidi.

  9. a me il pvp piace, mi piace poter uccidere ovunque e in qualsiasi situazione. Il problema è che io non uccido gente che sta expando o gente di 5, 10, 50 livelli sotto di me, mentre altri fanno un personaggio nel server pvp solamente per rompere le balle a tutti gli altri (e che fan così ce ne sono tantissimi).
    Questo porta ad una selezione naturale nel server, purtroppo quelli che rimangono sono per l’80% lamer, per il 15% casual gamer che fanno il pg livello basso da scazzo per menare le mani e per il 5% gilde che amano il pvp e lo praticano con un po’ di cervello.
    Questo è quello che ho sempre trovato nei server pvp ffa.
    🙂

  10. le restrizioni di livello in ambito pvp non mi piacciono molto: anche se effettivamente uccidere un pg di livello basso a ripetizione non è proprio il massimo.
    Al contrario trovo interessante il sistema delle taglie, ottima alternativa.

  11. io risolvo il problema alla radice, se vengo perma-gankato
    sloggo e faccio altro, ho sempre fatto così negli altri MMO, non vedo perchè nn farlo anche qui

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: