Le Avventure di Hyboria #8: Kheshatta

Leggete riguardo Kheshatta, la temuta Città dei Maghi, vista dagli occhi di uno degli scagnozzi di Thot-Amon mentre scrive una lettera al suo maestro.

Thot-Amon
Indirizzo non svelato

Khalid ibn Rashid
Kheshatta
Stygia

Mio Grande e Benevolo Maestro Thot-Amon.

Come da te richiesto, il tuo umile servo percorre le buie notturne strade di Kheshatta. Ogni notte, ricopro la mia lama con l’orribile avvelena cuori, spillato dalle velenose ghiandole degli scorpioni albini, reso doppiamente potente con la resina del loto nero.
Io caccio colui che desideri vedere morto. Io cerco il sacerdote di Ibis, lo spregevole cane Kalanthes. Avevi ragione, mio grande maestro, signore delle sabbie, ed erede di Acheronia. Kalanthes è qui. La sua presenza è come un cancro nei tuoi piani e le sue perfidie contro i tuoi capricci sono senza fine. Nel selvatico, le bande delle tue marchiate pedine rubano le vite di coloro che osano opporsi a te. Solo Kalanthes rimane spavaldo.

Io ho paura, maestro.

Perchè provo paura? Io mi credevo immune al tocco del terrore. Sono nato in una terra dove l’anima di un serpente vale più della mia vita. Fuori dalle mura di Kheshatta, mia casa, uno sterile mare di pietre e sabbia per centinaia di miglia. Le ossa degli sperduti e degli ignoranti giacciono semi-seppellite nel deserto, sbiancati dal sole e strappati delle carni dalle infernali tempeste di sabbia. Non ho avuto paura di tutti questi destini. Mai avuta.

Io credevo che fino alla notte in cui la mia anima fosse nelle spire di Set, e che il Grande Serpente giudicasse le mie azioni, non avrei avuto paura di niente. Nessun uomo, nessun demone. Nessuna besta, nessuna lama.

Ma qualcosa non va, O Unico Illuminato. I tuoi piani, immacolati come essi sono, eguagliando persino quelli degli stessi dei, sono minacciati. Voci in Kheshatta sono divenute bisbigli di un campione al servizio del trono barbarico. Dicono che quest’eroe, scelto da Kalanthes, viene a cercare la tua vita.

Io caccerò il sacerdote di Ibis ancora una volta quando il sole tramonterà e Kheshatta sarà ammantata dall’oscurità della notte. Hai ragione ad avere fede in me, O Grande. Farò come tu comandi. Kalanthes morirà.

Il Tuo più Leale e Umile Servo,

Khalid ibn Rashid
Lama dell’Unico Scelto del Grande Serpente.

Annunci

~ di rawen su 5 aprile 2008.

Una Risposta to “Le Avventure di Hyboria #8: Kheshatta”

  1. […] riportiamo di seguito le traduzioni delle ultime news ufficiali su AoC. Buona lettura: – Le Avventure di Hyboria #8: Kheshatta – ( 05/04/08 ) – Intervista a Shannon Drake – ( 05/04/08 ) – Intervista con Brian Lee – ( […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: