Intervista a Jason Stone sulle cose che contano in AoC

Jason Stone risponde alle nostre domande riguardo le cose che contano veramente in Age of Conan


Dato che il lancio di Age of Conan della Funcom si intravede all’orizzonte e che al momento non c’è niente di più eccitante del gettar merda sul genere MMO. Ho pensato che sarebbe stata un’ottima cosa raggiungere Jason “Athelan” Stone, Game Designer di Age of Conan e un bravo gentiluomo accessibile alle persone con budget limitato e per siti web sconosciuti di videogames, per scoprire da lui le cose che mi intrigano davvero di Age of Conan.

Tutti vogliono sapere tutto quello che possono su Age of Conan prima del lancio come le meccaniche del PVP, i requisiti di sistema, le DiretcX 10, come funziona il blocco degli scudi, quando ci sarà la open beta e se devo comprare il pre-order con il Mammuth o con il Rhino, ma non sono il tipo di persona che spreca il proprio tempo volendo sapere cose che saranno descritte chiaramente il mese prossimo nel manuale del gioco.

Se siete interessati a leggere tutta quella merda per la quindicesima volta con una leggera variazione dell’argomento, non siete fortunati. Ciò di cui voglio parlare è di tette, sesso, Arnold Schwarzenegger, il fallimento degli MMO al lancio, violazioni della NDA, ancora di tette e scoprire quale impiegato della Funcom avrà un esaurimento nervoso quando uscirà il gioco a Maggio.

Poiché non so ancora se giocherò o no per molto ad Age of Conan a causa del fatto che i nuovi MMO tengono generalmente un profilo basso per un bel po’ di tempo, comprerò senz’altro il gioco e lo proverò bene perché non sarà “Rivoluzionario o di Prossima Generazione”, per usare le parole del settore, farà cose che non sono state mai viste prima, almeno con un successo
travolgente. La cosa più importante, bocce…sesso…sangue e violenza..lo sapete, le cose che danno il successo ai videogames. Credo anche che se comprassi Vanguard e lo giocassi per un mese prima di smettere, si partirebbe in salita solo da lì.

Ok, eccoci qua, e grazie Jason…

Zergwatch: Molte volte il soggetto appare come “Quanto sarà diverso AoC da World of Warcraft?” Certo, sperate di convincere gli attuali fans di WoW che potrebbero divertirsi a questo gioco. In che modo vorreste dire che il vostro gioco è come WoW per queste persone?

Jason: In WoW era interessante il fatto che ha preso quello che era stato già stabilito negli MMO e lo ha reso lucido e più giocabile. Quello che una volta era il regno dei ragazzini del college o dei secchioni in carriera precoce come me presto è diventato un must del divertimento del quale tutti facevamo parte. Abbiamo certamente provato a copiarlo per rendere il gioco accessibile per le persone e intensificare i nostri livelli di miglioramento. Abbiamo tutti gli elementi degli RPG standard e MMO fantasy, fino ad arrivare agli Oggetti, le Quest, le Stat, le Classi ecc.. Ma abbiamo anche rilavorato sull’interfaccia delle opzioni e altro per renderlo più familiare per coloro che hanno giocato a WoW.

Zergwatch: Age of Conan ha avuto diversi rinvii. Warhammer ne ha avuti un po’. Rinviare i MMORPG per un lancio migliore sembra andare di moda da quando c’è stato il disastro dell’anno scorso riguardo a Vanguard Saga of Heroes. Pensate che ora il settore soffra di un effetto Vanguard dove i produttori vogliono essere certi che il loro gioco sia pronto per il lancio, o i rinvii dei MMORPG sono solo un caso?

Jason: In realtà, la prima cosa che dobbiamo dire riguardo ai rinvii è “Ricordate il lancio di Anarchy Online”. Abbiamo sotto il nostro stesso naso quello che si dice uno dei peggiori se non IL peggiore lancio di MMO di tutti i tempi. Molto prima di Vanguard dell’anno scorso, anche la Funcom c’è già passata. Quindi prima di dimostrare la nostra crescita e impegno vogliamo aumentare il livello di miglioramento e non vedere una ripetizione. Tuttavia, con molte più persone che giocano ai MMO e non solo i drogati incalliti, i consumatori domandano più miglioramenti che necessità di rispettare la data di lancio di un prodotto. Sono finiti i giorni in cui se si avevano 100000 giocatori era considerato un successo mentre WoW faceva saltare tutto con i suoi oltre 8 milioni con lo stesso tempo di sviluppo e costi.

Zergwatch: Quando create un MMORPG come Age of Conan, di sicuro i vostri occhi guardano attorno osservando gli eventi del settore e come un MMO dopo un altro viene lanciato con scarsi risultati. Quei lanci con poco successo di altri giochi influenzano in qualche modo nelle decisioni o nella direzione creativa del vostro gioco?

Jason: Decisamente, tutti coloro che non cercano di imparare dagli errori degli altri mentre stanno sviluppando sono come gli struzzi che sotterrano la propria testa nella sabbia. Una delle cose che dovete capire degli sviluppatori è che vogliamo SEMPRE avere più tempo. Ma spesso per ragioni d’affari o di pubblicazione o dei partner ecc..il gioco deve uscire e spesso troppo presto. Avendo questi esempi da mostrare alle persone il perché un lancio precoce è una cattiva idea è fantastico per noi per ottenere il tempo per farlo “giusto”. D’altro canto, un MMO non è mai davvero completato che è sia una maledizione sia una benedizione.
Zergwatch: In America, il grande shock di Age of Conan sono le sue tette e capezzoli. In Europa, sembrano prendersela con la violenza. La Funcom difende la decisione di includere entrambi in questo gioco reclamando il fatto di essere in linea con il lore di Conan. Nel lore di Conan, c’era anche sesso e rapina tra altre cose. Esattamente, quanto in linea intendete essere con il lore?

Jason: Abbiamo cercato di essere in linea il più possibile con il lore. Cose come razzismo, schiavitù, sesso, uso di droga, e rapina sono presenti nel mondo. Non girate l’angolo e vedete un infame asinoTijuana in una via, ma interagendo con gli NPC e conversando con essi sentirete storie e informazioni con contenuti per adulti. I giocatori non vengono mai coinvolti direttamente in schiavitù, rapina, o sesso ad esempio. Detto prima è che il primo NPC che incontrate è una prostituta e voi la salvate. Quando arrivate in città vi offre una ricompensa, si allude a quale tipo di ricompensa vi sta offrendo dato che è la sua professione ma se voi andate fino in fondo lei deve lasciarvi perché un cliente pagante arriva. Naturalmente la merce gratis non ve la farà mai vedere ma l’argomento sarà ancora disponibile. Abbiamo preso una posizione nel rendere le donne con una camminata simile a quella degli uomini mentre la maggior parte delle donne in Hyboria erano praticamente trattate come oggetti sessuali, poche di loro erano simili a Belit.
Zergwatch: Forse è solo la percezione americana dell’apparenza esteriore e il forte accento tedesco degli europei del nord, ma dopo aver visto diversi video e interviste con i ragazzi europei, sembrano essere, abbastanza ironicamente, un po’ come il Terminator di Arnold Schwarzenegger. Il team è stato in grado di usare il sottile umorismo che abbiamo visto nei film e farlo funzionare nel gioco?

Jason: Ci sono sicuramente poche aree nel gioco dove c’è un’ovvia linea unica. Specialmente riguardo al lavoraccio con le voci che abbiamo provato a mettere nel gioco ci sono alcune parti molto divertenti. A dire il vero la maggior parte dell’umorismo abbiamo dovuto renderla sottile perché Conan non si presta bene nell’umorismo moderno come si nota in alcuni altri MMO.


Zergwatch: E allora, su YouTube, un “Video del Gameplay della Beta di Age of Conan” spunta fuori ed è rimosso subito dopo. E’ stato un problema per voi con la closed beta? Chi è che lavora tutto il giorno guardando cosa trova su YouTube con Age of Conan?

Jason: Spesso gli stessi fans del gioco ci dicono delle fughe prima che le troviamo noi stessi. Il problema riguarda spesso il fatto che nei contenuti c’è violazione della NDA, e la gente tende ad aver orrore nel fare in modo che il gioco si mostri bene. Guardiamo il video che esce dalle spalle dal PvP rivelato a Lipsia. La gente è impazzita nel pensare a come le classi non erano bilanciate ecc. Allora alla Dragoncon ho giocato nello stesso modo e insegnato alle persone l’1vs2 1vs3 con il personaggio che si pensava facesse “schifo”. Tutto si basa sulla percezione, secondo i nostri piani volevamo vedere bei video di PvP e aspiravamo a rendere il sistema di combattimento capace di permettere ai giocatori skillati di farlo, ma molte di queste fughe di notizie non hanno mostrato molto né si sono concentrate su aspetti negativi.

Zergwatch: L’essere un gioco caratterizzato per adulti con PvP, si può dire che ci saranno un casino di conversazioni da drogati, volgari e maleducate tra i giocatori. La maggior parte dei MMORPG fanno del loro meglio per schiacciare questo comportamento. In AoC, sarà permesso tutto tra i giocatori o intendete seguire il passato e sedare chi si comporta in modo non consono?

Jason: Dipende, tutto ciò che va a finire nel regno delle molestie, sotto forma di ingiurie, insulti razzisti, spamming ecc avrà a che fare con il Servizio Clienti. Ma non intendiamo bannare qualcuno per aver detto un vaffa ecc.
Zergwatch: Di solito quando nei MMORPG ci sono le conversazioni volgari, molti dicono che “i ragazzini di 12 anni usano la carta di credito di papà per giocare”. Pensate che nel vostro gioco si dibatterà di questo una volta per tutte e proverà che gli adulti sono responsabili per il basso livello di etichetta sociale nei MMORPG come i bambini?

Jason: Per un breve periodo di tempo prima che il dipartimento ha ridotto il personale alla SOE ero il Manager della Community della Casual Games. Questo vuol dire che ho lavorato su tutto da Wheel of Fortune a Infrantry e Cosmic Rifts. Ciò potrebbe sembrare noioso ma in realtà era interessante. Ho avuto così tanti problemi coi le ultratrentenni che c’erano in Wheel of Fortune. Era un incubo, c’era una signora che ha inviato un papiro di roba dall’Australia stampando post di bacheche provando che avevo avuto dei sentimenti con un’altra donna e mi disse che stavo agendo ingiustamente verso di lei. In constrasto rispetto ai giocatori di 15 anni che si divertono nel gioco sparatutto Infantry ai quali potevo tranquillamente dire “Ehi cessa la manovra” e il 90% delle volte ascoltavano. Quello che fa nascere gli stronzi su internet non è l’età, è l’abilità di qualcuno di nascondersi con l’anonimato. E diventa peggio quando più persone sono online e vedono che vengono impuniti. Giocando a Call of Duty 4 sulla Xbox live la scorsa settimana mi sono unito a un match e ogni parola che usciva dalla bocca di quei due ragazzi era “N questo” “N quello” “il mio N”. Forse se ci fosse stato un modo “equo” tipo il sistema di feedback di ebay si renderebbero gli spazi MMO più maturi ma fino a che non c’è responsabilità il cattivo comportamento continuerà ad esistere in tutti i tipi.
Zergwatzh: Domanda numero 9…

Jason: 9. 9 o 9 dove finisce la mia domanda numero 9.
Zergwatch: WTF, ti aspettavi un’intervista di qualità di 60 minuti? Pensavi fossi Barbara Walters?

Zergwatch: Se dovessi cambiare il tuo lavoro, quale vorresti? Quello che fissa le textures dei seni…Il modellista che li disegna o il tester QA che osserva se i loro movimenti sono giusti mentre si corre?

Jason: Non sono capace di disegnare una linea retta con un righello, il che rende difficile spiegare le cose a un artista a volte. Ma immagino che se dovessi scegliere una di queste opzioni preferirei fare il modellista perché invidio moltissimo la loro abilità e dando un’occhiata alle immagini di donne sensuali sembra che il loro sia un lavoro migliore del mio.

Zergwatch: I recenti attacchi dei media contro la violenza nei videogames ha avuto riscontri con la direzione del gioco? Ci sono stati problemi con gruppi di avvocati pubblici o ci sono stati gruppi moralisti che vi hanno querelato? Personalmente penso che essi abbiano bisogno di più sesso nella loro vita reale. Che ne pensi?

Jason:Non abbiamo permesso affatto ai media o alle controversie politiche di influenzare ciò che stavamo facendo. Abbiamo deciso così per non compromettere quello che facevamo e renderlo senza indentità, ed è stato meglio per noi fare la nostra migliore presentazione sul com’è il mondo di Howard. Mi fa davvero innervosire il fatto che alcuni genitori permettono ai loro figli di giocare senza curarsi del sangue, smembramenti, decapitazioni, ma se solo sentono parlare di una tetta li cacciano dal computer. Ho visto il nuovo film di Rambo, indubbiamente il più violento e selvaggio che abbia mai visto, e seduti vicino a me c’erano un paio di genitori con i loro due bambini che avranno avuto 6 o 7 anni. Tutti e due i bambini erano traumatizzati e i genitori gli hanno solo detto “fanno solo finta”. Personalmente penso che i bambini che sono abbastanza grandi per sapere che la violenza è sbagliata vale molto più di qualsiasi altra ragione che richiede un aiuto professionale e l’amore e la presenza della loro famiglia. Una volta ho sentito che il numero di sparatorie non è sproporzionale nelle scuole, ma il numero di queste sparatorie che finiscono con feriti o morti è cresciuta drammaticalmente. Le persone non sono necessariamente più violente, ma ora mirano meglio. Spero che avremo risultati migliori ma c’è un intero mondo di “cresciuti da soli” la’ fuori e l’unico modo per far stare i bambini alla larga da questo è quello di trattarli meglio a casa.

Zergwatch: Perché la Funcom non ha un portavoce con un accento inglese che pubblicizza il gioco?

Jason: Credo che sia per il fatto che sono un tipo chiuso quanto troppo secchione ed essenso un designer. Beh, penso che la vita della rockstar non sia fatta per me.
Zergwztch: Come mi avevi detto, la cortesia di parlar bene degli MMO di altri sviluppatori sembra essere sepolta dopo che gli sviluppatori di WoW hanno ringraziato quelli di Everquest. Se toccasse a te scrivere i crediti e questa fosse una pratica ancora accettata nel settore, che sarebbe nella lista dei riconoscimenti di AoC?

Jason: Odio sembrare noioso nel dire che vorrei solo un grande gruppo unico del settore. Noi siamo tutti giocatori (spero) e facciamo questo perché amiamo i giochi e vogliamo lavorare in qualcosa che amiamo. Tutti noi vogliamo divertirci con i giochi di qualcun altro e cerchiamo ditrovare un modo per entrare in Beta non per spiare o cospirare ma solo perché andiamo matti per il nuovo. Tristemente dato che il settore cresce e diventa più corporato, come i nostri stessi studi, anche la sensazione dello stesso settore cambia e diventa meno amichevole e familiare. Vorrei mettere i ragazzi della Blizzard nei crediti, dato che WoW è stato un gioco per molti di noi e ha fatto grandi cose per il settore. Vorrei ringraziare i ragazzi della CCP dato che EvE ci ha dato molte lezioni su come costruire il supporto della community. Anche i ragazzi della Wolfpack/Ubisoft per Shadowbane che è stato un grande esempio di community dinamica e di elementi PvP. Tutti i ragazzi che hanno lavorato in tutti i giochi singleplayer/di lotta/d’azione ci hanno ispirato, sul serio la lista potrebbe continuare.

Zergwatch: Quando Conan alla fine verrà lanciato e l’ansia e lo stress del pre-lancio sarà sotterrata, chi del team si chiuderà nel suo ufficio e non parlerà con nessuno per i prossimi 12 mesi?

Jason: Voto per Gaute. E per alcuni dei nostri programmatori, hanno dedicato così tanto delle loro vite in questo progetto, ora penso che vorranno sparire in montagna e nascondersi.

Zergwatch: Beh, spero che queste domande siano più accettabili di quelle del nostro primo incontro. Non potrei chiudere in modo migliore se non chiedendo degli screenshots, dei numeri della beta e delle meccaniche del gioco. La mia domanda finale è probabilmente la più importante. Pensi che Arnold giocherà ad Age of Conan? C’è stato modo di contattarlo o avere la sua approvazione per questo gioco?

Jason: Arnold nella sua posizione di governatore è uno di quelli che protestano per i giochi violenti quindi non lo vedremo giocare. Sarei morto per avere una clip sua mentre chiede la Beta ma non succederà mai.

Zergwatch: Ok ho mentito. Ultima domanda. Se Arnold avesse giocato ad Age of Conan, pensate che sarebbe stato per il PvP con linguaggio maleducato sui server FFA o sarebbe andato sul PVE e nei Raiding? Personalmente penso che sarebbe stato il giocatore di ruolo che scambia i giocatori esperti per niubbi..

Jason: Penso che sarebbe stato uno di livello 21 che capita nel Regno del Confine, viene segato da una gilda in marcia ed esce dal gioco frustrato.

Fonte dell’articolo

Annunci

~ di Pallantides su 17 aprile 2008.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: