Il Direttore di Produzione parla della Open Beta di Fileplanet

Il Direttore di Produzione della Funcom Jorgen Tharaldsen parla con l’Editor del Managing Jon Wood riguardo all’Open Beta di Fileplanet. In questa intervista, Tharaldsen affronta le numerose voci di corridoio che sono circolate dall’annuncio dell’Open Beta.


Da quando la loro open beta è stata annunciata, gli sviluppatori norvegesi della Funcom sono stati presi di mira dai fans del loro imminente MMORPG, Age of Conan, e le critiche hanno avuto poco a che fare con i contenuti del loro gioco.

Le denunce vanno dalla decisione di aver scelto come partner della distribuzione delle key di beta la Fileplanet di IGN. Per ottenere una beta key di AoC, i giocatori devono essere membri premium di Fileplanet (costa 5 dollari al mese per un anno). Se da una parte molti hanno applaudito l’idea della beta tramite Fileplanet, dall’altra ai giocatori sembrava di dover pagare per partecipare alla beta e che la Funcom ha fatto così per a) ottenere extra-fondi per il gioco b) per mascherare alcuni tipi di fallimenti nel gioco stesso.

Ieri, ho avuto l’occasione di parlare con Jorgen Tharaldsen, il Direttore di Produzione di Age of Conan riguardo alla beta e alle scelte che sono state fatte:

“Prima di tutto” Così ha cominciato Tharaldsen nel rispondere al perché la Funcom ha fatto pagare la loro beta “Penso che sia molto importante indicare che la Funcom non ha fatto pagare niente per la beta, incluse le 20000 key su Gamespot la scorsa settimana, e le tante, tantissime migliaia di key date alla Eidos o le decine di migliaia di persone che sono state scelte per la closed beta”.

Il Direttore di Produzione ha detto che “gestire la beta di Age of Conan è e rimarrà un costo, come dovrebbe essere per noi sviluppatori. Per noi nella beta è importante focalizzare i commenti di così tanti tester che ci aiutano a essere pronti per il lancio, non fare soldi grazie a loro”. Ha anche sottolineato molto questo “ E’ giusto dire che Fileplanet richiede di essere membri paganti per avere la beta di Conan, come altre cose, ma per quanto ne so loro hanno molti più membri delle 50000 key che avevamo disponibili. Per loro, penserei che cose come la beta di Conan sono uno stimolo importante per i loro membri.

In termini di decisioni da prendere con Fileplanet in quando distributore delle beta key piuttosto che passare attraverso un sito web di libero accesso o distribuirlo in proprio, Tharaldsen ci ha detto che mentre loro hanno voluto fortemente offrire una open beta, era cruciale per la Funcom l’essere in grado di “concentrarsi sul gioco, sulla closed beta e sul lancio, e non sulle infrastrutture collegate all’Open Beta di Fileplanet”. Ci ha detto che la velocità di download è stata determinante nella decisione. Dopo tutto, il client stesso pesa 13 Gb. “Conosco centinaia di siti di videogiochi in tutto il mondo, ma non conosco nessuno dopo Fileplanet che è in grado a fare meglio in questo. Abbiamo lavorato con loro per molti, molti anni, sappiamo che hanno una grande struttura, e che gestiscono le beta degli MMO in modo fantastico.”

E allora, perché non avete deciso un download libero col Torrent?

“Per questo posso solo dire che siamo stati una delle prime imprese di videogiochi a far partire la distribuzione con i Torrent pochi anni fa con Anarchy Online, e naturalmente conosciamo un sacco i Torrents, ma fare questo per un evento del genere ci avrebbe fatto perdere la concentrazione giusto poco prima del lancio. Non ci avrebbe aiutato, e gestire i Torrents richiede molto di più che lasciare che il mondo lo faccia da solo. Ci vuole un sacco di lavoro per farlo bene, assicurare buona velocità e soddisfare l’esperienza del consumatore.

Quando gli è stato domandato se riescono a gestire 50000 giocatori nella beta da soli, e se non riescono vuol forse dire che non sono pronti per il lancio, ha risposto “ siamo naturalmente pronti per numeri più grandi, sia nei server sia nella distribuzione. Abbiamo già le strutture per servire 600000 giocatori circa nel giorno di lancio”.

Quindi ho domandato a Tharaldsen se c’è stato un incentivo finanziario nel distribuire la beta tramite Fileplanet e, come detto sopra, ci ha detto che la beta di Conan era un costo necessario per avere il commento sul gioco, ha sottolineato i vantaggi nel scegliere Fileplante oltre alla loro affidabile velocità di scaricamento:

“Siamo a poche settimane dal lancio, e quando ci muoviamo verso la fine della beta è importante per qualsiasi MMO assicurare anche una attenzione finale. Nella mia esperienza la maggior parte degli MMO usava queste ultime settimane per un processo beta orientato maggiormente nel marketing, e Fileplanet sembra essere il sito numero uno di videogiochi in questo.

Parlando di contenuti, ho chiesto a Tharaldsen di affrontare la preoccupazione crescente nell’aver permesso alla beta di Fileplanet di progredire solo fino al livello 13, se questo indichi una mancanza di fiducia o altri problemi più seri nel gioco e se stanno cercando di nasconderli fino al lancio.

“Non abbiamo niente da nascondere” ha risposto, “infatti, ho sentito da molti tester che il gioco migliora sempre più quando ci si muove oltre Tortage”.

Mentre Tharaldsen di racconta che la ragione per il cap al livello 13 non ha nulla a che vedere con la qualità del gioco oltre a quel punto, la decisione è stata certamente e attentamente pianificata prima. Ci ha detto che era per una questione di storia piuttosto che di qualità.

“Abbiamo fatto un MMO con un approccio di produzione molto diverso di quello dei nostri concorrenti, incluso il dedicare più tempo e denaro nella storia di quello che avete visto prima. Le storie sono di emozioni ed esperienza, e ne vogliamo il più possibile per fare un viaggio fantastico ed emozionante per il lancio”.

“Abbiamo trovato pertanto un punto nel gioco che vi permetterà di avere un grosso assaggio del gioco, e vi permetterà di: giocare in solo, in gruppo e multiplayer, testare tutte le nostre classi, tutta l’interfaccia, le emoticons e gli altri aspetti del gioco. Non ci vogliono giorni per arrivare a questo punto, lo ammetto. Non è mai stato inteso così, ma vi darà un’anteprima fantastica di quello che vi aspetta (forse anche con un paio di sorprese, staremo a vedere;). Allo stesso tempo, faremo stress test su ciò che necessitiamo stressare, dandoci sia commenti personali sia automatici, e abbastanza tempo per sistemare i problemi. Il testing dei contenuti dei livelli più alti si verifica nei diversi server, anche con decine di migliaia di persone coinvolte, e questo fino al lancio”.

Quando gli è stato domandato se la Funcom avesse potuto fare qualcos’altro riguardo a questa open beta, ha risposto “ Tornando indietro su questo penso che se l’avessimo chiamata semplicemente “la beta di Fileplanet” invece di “Open Beta”, molti avrebbero reagito diversamente”.

Tharaldsen chiude l’intervista affermando che il team alla Funcom finora è “incredibilmente orgoglioso” del suo lavoro sul gioco e sebbene non vedano l’ora del lancio per far entrare i giocatori nel mondo, useranno le restanti settimante prima del lancio per “scricchiolare ed essere pronti per il grande giorno”.

Fonte dell’articolo

Annunci

~ di Pallantides su 1 maggio 2008.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: